Elezioni in Spagna: grande ascesa di Podemos

podemosLe elezioni municipali e regionali che si sono tenute il 24 maggio in Spagna hanno confermato la tendenza europea al cambiamento, con una netta scalata del partito Podemos  contro PP e PSOE le cui preferenze scendono rispettivamente al 27% e 25%; il PP, pur rimanendo primo registra 10 punti in meno rispetto al 2011. A Barcellona ha avuto la meglio Ada Colau, candidata di Podemos che afferma:

“Oggi è stata una rivoluzione democratica che deve allargarsi ora a tutto il Sud-Europa”

Dalla fine del franchismo in Spagna sono stati PP e PSOE a stabilire le sorti dello stato con le loro scelte e coalizioni ma che, negli ultimi tempi, sono anche stati il centro di forti scandali e corruzioni ben noti alla cronaca, che hanno scosso il paese. Queste elezioni vengono considerate una prova per valutare la volontà e le idee del popolo spagnolo in vista delle elezioni nazionali che si terranno entro fine anno; a quanto pare, in Spagna come in altri paesi europei, quello che il popolo cerca è una politica più pulita ed onesta, al servizio dello stato e del cittadino, non più asservita ai grandi poteri ed interessi di pochi.

Loading...

Pablo Iglesias, leader di Podemos dice: “Il processo del cambiamento è adesso irreversibile”