Emergenza climatica in Italia: dopo i fenomeni meteo estremi, arriva il Vortice Russo

Anche per l'Italia si può parlare ormai di emergenza climatica. Come nel resto del mondo, possiamo osservare fenomeni metereologici di natura sempre più estrema che provocano danni ingenti. Le previsioni per il weekend: in arrivo un vortice di aria gelida dalla Russia.

Emergenza climatica in Italia, dopo i fenomeni meteo estremi, in arrivo il fronte freddo. Inphoto: Credit: inmeteo.net

Emergenza climatica in Italia: dopo i fenomeni meteo estremi, il Vortice Russo

Emergenza climatica in Italia. Poseidone di Ostia,in photo:Credit: Picdeer

Anche per l’Italia si può parlare ormai di emergenza climatica. Come nel resto del mondo, possiamo osservare fenomeni metereologici di natura sempre più estrema,causata dal transito di aria fredda in quota, su quella “bollente” presente al suolo con tassi di umidità tropicali ,superiori nell’ultimo periodo, al 70%.

A seguito di questi fenomeni meteo estremi, è stato devastato il versante Adriatico, dalla Romagna alla Puglia, dove si sono abbattute violente tempeste di vento, grandine e pioggia. A Pescara una violenta grandinata e una tromba d’aria hanno provocato danni a cose e persone: una ventina di persone sono rimaste ferite, a causa della grandine che ha raggiunto le “dimensioni di un arancia”di 6 cm di diametro.

La situazione in Italia

Violenta grandinate si sono abbattute anche su città come Ancona, Termoli e Tortoreto, dove pesanti danni sono stati segnalati ad automobili e case. A Pescara, la situazione è diventata molto critica in particolar modo, all’ospedale Santo Spirito, dove  l’acqua ha invaso il piano terra e ha costretto il fermo delle sale operatorie.

A Senigallia, nelle Marche, il lungomare è rimasto isolato e la grandine caduta in Emilia-Romagna ha causato danni ingenti soprattuto alle coltivazioni da Piacenza a Rimini. Secondo la Coldiretti dall’inizio della stagione ci sono in media ben 6 grandinate al giorno. A Ravenna e nei dintorni i violenti nubifragi hanno causato disagi importanti alla   circolazione ferroviaria.

Più che maltempo la si può definire emergenza climatica. Anche in Puglia con grandine record tra Bari e Brindisi mentre la zona più colpita sembra essere Castellaneta Marina. Lo ha dichiarato il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano:

“Sono centinaia gli alberi sradicati dal tornado; non penso di avere mai visto in vita mia una cosa del genere”.

Alberi centenari che sono stati sradicati dal basso, tanta la forza del vento.  I danni sono molto gravi perché molti di questi alberi sono caduti sulle case danneggiandole e rendendone alcune totalmente inagibili. I tecnici di Coldiretti Puglia hanno presenato la prima mappa delle zone colpite, concludendo che  “l’assessorato regionale all’agricoltura deve attivare le immediate verifiche in campo per la richiesta di declaratoria di stato di calamità naturale”. A Taranto, una gru operante sul quarto sporgente dello stabilimento ArcelorMittal Italia, è stata abbattuta a causa delle forti raffiche di vento, precipitando in mare. Lo rende noto l’azienda, precisando che risulta disperso un operaio di 31 anni, Cosimo Massari.

Tornado a Milano Marittima

Anche Milano marittima è stata devastata dalla tempesta. Il violento fenomeno meteorologico che mercoledì si è abbattuto sul litorale cervese potrebbe essere classificato come downburst o microburst.

Secondo Pierluigi Randi, tecnico meteorologo di Emilia Romagna Meteo e vicepresidente dell’associazione di meteorologici professionisti Ampro, “ci sono immagini non solo di Milano Marittima, ma anche di Cervia, quindi l’area coperta da danni è estesa. Tutti i pini che ho notato dalle foto sono sradicati e non spezzati. Di solito il tornado o tromba marina spezza, mentre il downburst invece sradica. Ma direi che in questo caso il passaggio di un vero e proprio vortice (sia esso misociclonico, mesociclonico, da mesovortex, marittimo o di terra e via dicendo, vedremo poi con calma), si possa oramai dare per assodato in quel di Milano Marittima. Molto probabile l’origine è marittima date le condizioni atmosferiche della mattinata. Questi soggetti vivono in genere poco, ma sono producono danni severi“.

Previsioni per le prossime ore

Osservando gli ultimi dati e aggiornamenti meteo europei, possiamo vedere una vastissima area depressionaria presente tra Russia e Penisola Scandinava, decisamente instabile e ricca di aria fredda. A partire da venerdì  questo vortice si sposterà rapidamente verso l’Europa Sud Orientale investendo quindi anche l’Italia, con temporali che potrebbero essere molto violenti.

 

Avremo poi nella giornata di sabato, un rapido peggioramento delle condizioni meteo, in particolare sulle regioni adriatiche coni primi rovesci già in tarda mattinata tra Friuli Venezia Giulia e Veneto. Il maltempo si intensificherà spostandosi verso la Romagna, le Marche, l’Abruzzo e il Molise.

Sarà colpita ulteriormente la Puglia da grandinate ed intensi venti da Nord Est che faranno calare sensibilmente le temperature.

di Monica Ellini

 

Monica Ellini
Scrivo articoli in diversi settori di notizie: cronaca, scienza,salute, ambiente, spazio e cosmo, storia, viaggi, arte e archeologia. Eclettica e dedita alla ricerca, lavoro per obbiettivi in modo determinato e organizzato. Esperta di comunicazione e pubbliche relazioni, cerco di trasmettere attraverso lo scritto, concetti chiave e significati. Adotto un informazione consapevole che interessi diverse fasce di pubblico.
Potrebbero interessarti anche

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here