Filippine: liberata la giornalista Maria Ressa

Arrestata ieri, la direttrice di Rappler è stata rilasciata su cauzione

La giornalista filippina Maria Ressa 55enne capo del sito news Rappler, è stata rilasciata su cauzione dopo l’arresto di mercoledì scorso a Manila. Il sito che dirige la giornalista è molto critico nei confronti del presidente delle Filippine Rodrigo Duterte e Ressa per questo è nota in tutto il mondo: in particolare dopo che, a dicembre, la rivista americana Time l’aveva messa tra le persone dell’anno insieme ad altri giornalisti minacciati per il loro lavoro.

Rilasciata su cauzione

L’arresto è avvenuto ieri nel suo ufficio rimanendo una notte in cella. La giornalista ha pagato la cauzione di 100mila pesos filippini, quasi 1.700 euro: non è la prima volta che paga una cauzione secondo i media locali è già la sesta volta che deve pagare una cauzione per essere rilasciata. L’accusa nei suoi confronti è di diffamazione e la pena di reclusione fino a 12 anni per evasione fiscale.

L’accusa

Secondo gli attivisti per la libertà di stampa dei diritti umani e i giornalisti, Ressa è stata arrestata per motivi politici, con un’accusa montata alla perfezione per intimidire lei e gli altri giornalisti critici nei confronti del presidente Duterte. La giornalista uscendo dal tribunale ha dichiarato “Qui si tratta di due cose: abuso di potere e uso della legge come arma“.

Il governo delle Filippine dal canto suo ha negato commentando che Ressa non è stata arrestata per motivi politici il portavoce di Duterte, Salvador Panelo ha dichiarato “La libertà d’espressione non c’entra nulla col fatto che probabilmente Ressa ha violato le leggi, diversamente da quello che insinuano erroneamente le persone critiche di questo governo“. Ma il presidente Duterte ha però più volte minacciato i giornalisti e i media in particolare il quotidiano Philippine Daily Inquirer e ABS-CBN: ha accusato di presunte evasioni fiscali dei loro proprietari e ha minacciato di bloccare il rinnovo della licenza di trasmissione di ABS-CBN.

Loading...
Potrebbero interessarti anche