Fontana della Barcaccia, i vandali della squadra Feyenoord saranno processati in Olanda

barcaccia

Nella giornata di martedì era circolata la notizia che fossero stati assolti alla fine dell’udienza preliminare a Rotterdam, i tifosi della squadra olandese accusati di essere responsabili dei disordini nel centro storico della Capitale, che precedettero la partita con la Roma del 19 febbraio scorso, e del danneggiamento della celeberrima fontana del Bernini detta “della Barcaccia” in Piazza di Spagna.

Ma la Procura di Roma ha smentito l’assoluzione. I 44 ultrà arrestati verranno processati proprio a Rotterdam il 27 novembre con le accuse non solo di danneggiamento, ma anche di lesioni e resistenza a pubblici ufficiali.

Loading...

L’equivoco era sorto a causa di un avvocato che aveva mal interpretato l’esito dell’udienza, parlando con i giornali olandesi. Egli aveva ritenuto impossibile una condanna con le prove a disposizione degli inquirenti ed i giornalisti locali avevano scritto che ciò equivaleva ad un’assoluzione dei tifosi violenti.

Intanto stanno venendo processati a Roma altri 12 ultrà per resistenza e lesioni, ma non per danneggiamento della fontana. La decisione di celebrare a Rotterdam l’altro processo è stata presa in accordo dai giudici romani ed olandesi per velocizzare i tempi.

 

Dopo la maturità classica, mi sono laureata all'Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano in Scienze dell'Educazione, con una tesi in Pedagogia Interculturale dal titolo "Donna e Islam: la questione del velo". Scrivo per diverse testate on-line come "Al-Maghrebiya", "Ebraismo e dintorni", il blog del "Legno Storto" su argomenti riguardanti il mondo arabo e islamico, soprattutto per quanto riguarda la condizione della donna, il Medio Oriente, Esteri, immigrazione e integrazione. Ho scritto due racconti: "Dopo la notte" (Il Filo, 2009) e "Soltanto una donna" (Albatros - Il Filo, 2011).