Gargamel and Smurfs village

Scopo di questa iniziativa è realizzare un PORTFOLIO NO-PROFIT per sostenere l'associazione Tonga Soa che coopera in Madagascar. L'idea c'è, così come il contributo di grandissimi autori . Ora tocca a noi!

Oggi vi presentiamo Gargamel and Smurfs village – PORTFOLIO NO PROFIT. Scopo di questa iniziativa è realizzare un PORTFOLIO NO-PROFIT per sostenere l’associazione Tonga Soa che coopera in Madagascar. L’idea c’è, così come il contributo di grandissimi autori di cui sul gruppo fb troverete delle anteprime, i work in progress degli artisti che hanno collaborato e gli sviluppi dell’iniziativa!

Davide Curlante curatore dell’evento ci dice :

L’iniziativa è nata Dall’incontro tra la mia passione per fumetti e tavole originali e l’impegno nel supportare la Missione di Moramanga (Madagascar) di don Claudio Roberti, attraverso il nostro gruppo di cooperazione “Tonga Soa Calimera” In questi anni, grazie alle innumerevoli iniziative di raccolta fondi, abbiamo permesso la realizzazione di pozzi per la raccolta dell’acqua, la ristrutturazione del carcere femminile e di una scuola, l’acquisto di farmaci e latte che salvassero nell’immediato vite umane, la costruzione di una fattoria di comunità.

Abbiamo scelto di legare l’iniziativa del portfolio alla costruzione di un sanatorio per malati di tubercolosi, oggi ospitati all’aperto proprio per la mancanza di una struttura. Attraverso la vendita del portfolio, donazioni private ed altre iniziative di raccolta fondi, vorremmo arrivare a raggiungere l’ambizioso ed impegnativo traguardo dei circa 46 mila euro necessari.

Sappiamo che non è semplice far beneficenza: è più facile combinar guai che aiutare il prossimo!

E’ proprio per questa ragione che ci facciamo guidare da chi in quei luoghi ha deciso di dedicare da 20 anni la propria vita, sacrificando ogni sorta di comodità: è questo un esempio concreto – a mio avviso – di amore per il prossimo.

Ed è forse questa anche la ragione per cui tanti amici, ed un numero via via crescente di conoscenti, hanno scelto di avvicinarsi alla Missione di don Claudio Roberti: la possibilità di sapere che ogni euro destinato alla missione fosse tangibilmente tramutato in progetti, senza alcun vincolo burocratico.

Portfolio: come nasce l’idea e come si sviluppa

Circa 12 anni fa, in occasione della mia laurea, i miei familiari decisero di regalarmi una illustrazione “sui generis” realizzata da un grandissimo artista da me molto amato: Gabriele Dell’Otto.

Il tema era molto simpatico: scelsero “Gargamella e i puffi”, ben sapendo quanto io avessi amato da bambino questi personaggi. Dell’Otto inoltre aveva da poco concluso un book, “Tales”, in cui rappresentava magistralmente a matita il lato oscuro delle fiabe dei fratelli Grimm.

Di recente, ho iniziato a richiedere di tanto in tanto delle commissioni ad altri artisti a tema “Gargamella ed i puffi”: lo so, avrei potuto puntare a personaggi più iconici e “rivendibili” (secondo la logica del collezionista), ma trovo che i soliti supereroi siano piuttosto inflazionati; credo sia un po’ come vedere l’ennesima foto artistica del Colosseo, senza nulla togliere alle peculiarità di ciascun autore!

Inoltre mi divertiva vedere i miei artisti preferiti cimentarsi su un personaggio così insolito…

Devo anche ammettere che questa esperienza mi ha aiutato a riconoscere il valore dei più grandi artisti, attraverso il rispetto della scadenza per la commissione richiesta, ma soprattutto per la volontà di mettersi in gioco su un personaggio così poco iconico e lontano dal genere bonelliano, disneyano e supereroistico: tanti artisti al mio invito ad aderire hanno risposto di no (un paio lo ha fatto con sdegno); diversi con rammarico hanno dovuto declinare per la quantità di impegni “impilati” sul tavolo di lavoro; tutti coloro che compaiono nel portfolio hanno però accettato con piacere e divertimento!

Mi preme sottolineare che gli originali li conservo tutti con cura: li ho pagati e non rientrano nel progetto direttamente (non sono in vendita)!

Oddio, c’è un solo artista che in nessun modo sono riuscito a convincere circa il pagamento dell’illustrazione originale: per discrezione non lo menziono! Gli sono grato di tanta generosità!

Illustrazione dopo illustrazione ho quindi deciso che fosse giunto il tempo per una pubblicazione “fatta in casa” e con i cui proventi potessi sostenere una delle nostre iniziative in Madagascar.

Nel gruppo appositamente creato  pubblicheremo nella massima trasparenza i bonifici destinati all’iniziativa; ho scelto di realizzare il portfolio in 300 copie, augurandomi che i nomi degli artisti coinvolti e la qualità eccelsa dei loro lavori attiri tanti amanti del fumetto!

Inoltre, proprio per incentivare tanti giovani lettori, abbiamo deciso di proporre il portfolio ad un prezzo relativamente basso: 34 euro (in preorder addirittura 29 euro)

Molti illustratori hanno poi deciso di donarmi un disegno originale da mettere in palio tra quanti acquisteranno una copia del portfolio, proprio per incentivare le vendite! Tra questi si è aggiunto il maestro Maurizio Dotti, oggi copertinista della sorprendente serie “Tex Willer” (le avventure di Tex giovane ed ancora impulsivo).

 

Il portfolio

In vendita a 34 euro (in preorder a 29 euro), contiene 16 illustrazioni in formato 28×40 cm stampate con qualità offset su carta di pregio Tintoretto gesso 300 g/m2.

Gli artisti coinvolti sono 16, la maggior parte dei quali di rilevanza internazionale:

Francesco Dossena, giovane emergente che ha disegnato la copertina della carpetta, da cui abbiamo tratto una serie di 100 stampe destinate ai primi 100 ordini

Corrado Mastantuono, che ha aderito con ben due illustrazioni (una in stile disneyano, l’altra in stile bonelliano)

Giorgio Comolo, che si è ispirato all’arte di Giger

Jae Lee, con la sua inconfondibile abilità nel coniugare lo stile favolistico ed il supereroistico (illustrazione colorata da Gigi Cavenago, copertinista di Dylan Dog)

Maurizio Rosenzweig (colori dell’espertissimo Andres Mossa) e Stefano Cardoselli, due autori fuori da ogni schema…da cui non sapresti cosa aspettarti!

Il brasiliano Pedro Mauro, dallo stile graffiante e sporco (il suo western è inconfondibile!), sorprendente scoperta dello sceneggiatore Gianfranco Manfredi, a cui va il merito di averlo condotto in Bonelli

Gabriele Dell’Otto, il Michelangelo del fumetto

Dave Wachter, poco noto in Italia, un’artista che ho amato per l’uso della china diluita

Stefano Landini, Giulio Rincione, Fabrizio De Tommaso, Alberto Locatelli: il più roseo futuro – a mio avviso – per il fumetto italiano!

Enrique Breccia ed il suo stile argentino

Stefano Andreucci, il quale pur di “accontentarmi” ha lavorato nei ritagli di tempo, sommerso com’è dalle pagine di Tex

Leo Ortolani, il papà di Rat-man (con i colori di Alberto Madrigal)

Il 18 maggio ci sarà  una presentazione a Bergamo, promossa dall’associazione culturale Bergomix . All’evento parteciperà anche l’artista Helena Masellis la quale  ha realizzato una  sua illustrazione, che sarà data in omaggio a quanti parteciperanno all’evento .

Enrico Ruocco
Figlio della GOLDRAKE generation, l’amore che avevo da bambino per il fumetto è stato prima stritolato dall’invasione degli ANIME, poi dall’avvento dei Blockbuster e annientato completamente dai giochi prima per PC e poi per CONSOLE. In seguito con l’arrivo del nuovo millennio, il tanto temuto millennium bug , ha fatto riaffiorare in me una passione sopita soprattutto grazie ad INTERNET. Era il 2000 quando finalmente in Italia internet diventava sempre più commerciale, ed io decisi di iniziare la mia avventura sul web creando il mio sito TUTTOCARTONI.Sito nato da una piccola ricerca fatta fra quello che “tirava” sul web e le mie passioni. Sappiamo bene cosa tira di più sul web … sinceramente non lo ritenni adatto a me, poi c’era lo sport, altra mia passione ma campo altamente minato. Infine c’erano i cartoon e i fumetti…beh qua mi sentivo preparato e soprattutto pensavo di trovare un mondo PACIFICO… Man mano che passava il tempo l’interesse si spostava sempre più verso il fumetto, ed oggi, nel 2017, guardandomi indietro e senza vantarmi troppo posso considerarmi un blogger affermato e conosciuto, uno dei padri degli eventi salernitani dedicati al mondo del fumetto ma soprattutto lettore di COMICS di ogni genere.
Potrebbero interessarti anche