Gaza: 150.000 palestinesi fuggono dal centro della striscia mentre l’esercito israeliano avanza

Mentre gli israeliani avanzano si aggrava la crisi umanitaria

Secondo quanto riportato dalle stime ONU circa 150.000 palestinesi sono stati costretti a fuggire dalle aree centrali di Gaza, nel mentre le forze dell’esercito israeliano stanno avanzando e, secondo quanto riportato da Hamas, avrebbero raggiunto  la periferia orientale del campo di Bureij.

L’esercito israeliano ha recentemente ampliato la sua offensiva di terra per colpire Bureij e i vicini campi di Nuseirat e Maghazi. Secondo quanto riportato dal ministero della salute di Hamas, i bombardamenti di preparazione della nuova offensiva israeliana hanno ucciso dozzine di palestinesi lungo tutta la Striscia di Gaza.

- Advertisement -

L’esercito israeliano ha chiesto l’evacuazione di un’area che si estende attraverso il centro di Gaza e che comprende i campi di Bureij e Nuseirat. L’IDF ha fatto sapere ai quasi 90.000 residenti e ai 61.000 sfollati nelle aree colpite di spostarsi verso sud verso la città di Deir al-Balah.

Tuttavia, le Nazioni Unite hanno riferito che i palestinesi dell’area oggetto dell’offensiva non hanno un posto dove andare perché Deir al-Balah è già sovraffollata, con diverse centinaia di migliaia di sfollati che si sono rifugiati all’interno del campo profughi. L’ONU riferisce che Rafah è già diventata la città più densamente abitata della striscia con oltre 100.000 nuovi arrivi nelle ultime settimane a causa del conflitto che sta colpendo il nord e il centro della striscia di Gaza.