Germania, richiedente asilo siriano uccide a colpi di machete una donna polacca e ferisce altre due persone

L'arresto dell'uomo

Mentre la Germania è nel pieno dell’incubo terrorismo di matrice islamica con gli attentati in Baviera, a Reutlingen, vicino a Stoccarda, capitale del Baden-Württemberg, un 21enne siriano richiedente asilo ha ucciso a colpi di machete una donna polacca  che lavorava nello stesso kebab e secondo un testimone citato dalla Bild era incinta – ma di questo non ci sono conferme -. Ferite altre due persone.

Sembrava che il killer si fosse invaghito della vittima e che l’omicidio sia stato l’epilogo di un litigio tra i due. Un testimone poi datosi alla fuga per la paura, Mohammad Alhelo, collega 20enne dei protagonisti della vicenda, ha riferito che l’aggressore – in Germania da solo da un anno e mezzo e già noto alla polizia per una serie di violenze – ha rincorso la donna con la mannaia ed in seguito persino un’auto della polizia, prima di essere investito da un’auto privata e prelevato dagli agenti (foto).

Loading...

 

Dopo la maturità classica, mi sono laureata all'Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano in Scienze dell'Educazione, con una tesi in Pedagogia Interculturale dal titolo "Donna e Islam: la questione del velo". Scrivo per diverse testate on-line come "Al-Maghrebiya", "Ebraismo e dintorni", il blog del "Legno Storto" su argomenti riguardanti il mondo arabo e islamico, soprattutto per quanto riguarda la condizione della donna, il Medio Oriente, Esteri, immigrazione e integrazione. Ho scritto due racconti: "Dopo la notte" (Il Filo, 2009) e "Soltanto una donna" (Albatros - Il Filo, 2011).