Graduatorie III Fascia Personale ATA

Pubblicati i moduli per l'inserimento, conferma, aggiornamento della graduatoria di circolo e d'istituto di III fascia del personale ATA. La scadenza per la presentazione della modulistica cartacea è il 30 ottobre 2017.

Il Personale ATA, personale amministrativo tecnico e ausiliario, è il personale non docente che lavora nella scuola italiana.

Più nello specifico, fanno parte del personale ATA:
  • Assistente Amministrativo (AA)
  • Assistente Tecnico (AT)
  • Cuoco (CU)
  • Infermiere (IF)
  • Guardarobiere (GU)
  • Addetto alle aziende agrarie (CR)
  • Collaboratore scolastico (CS)
Per accedere a tali figure è necessario essere in possesso dei seguenti titoli di studio:
  • Assistente Amministrativo (AA): diploma di maturità.
  • Assistente Tecnico (AT): diploma di maturità che dia accesso a una o più aree di laboratorio. La corrispondenza tra il titolo di studio e la tipologia dei laboratori è indicata nella tabella presente nel decreto di selezione.
  • Cuoco (CU): diploma di qualifica professionale di Operatore dei servizi di ristorazione – settore cucina.
  • Infermiere (IF): laurea in Scienze Infermieristiche o titoli validi per esercitare la professione di Infermiere.
  • Guardarobiere (GU): diploma di qualifica professionale di Operatore della moda
  • Addetto alle aziende agrarie (CR): diploma di qualifica professionale di operatore agrituristico o operatore agro industriale o operatore agro ambientale.
  • Collaboratore scolastico (CS): diploma di qualifica triennale rilasciato da un istituto professionale; diploma di maestro d’arte; diploma di scuola magistrale per l’infanzia; diploma di maturità; attestati e / o diplomi di qualifica professionale, della durata di 3 anni, rilasciati o riconosciuti dalle Regioni.

Dal 30 settembre al 30 ottobre è possibile inserirsi, per la prima volta, o rinnovare l’inserimento nelle graduatorie di III fascia, gestite direttamente dai circoli e/o dagli istituti scolastici.

Le graduatorie ATA di III fascia vengono redatte sulla base dell’apposito concorso del personale ATA, bandito dal MIUR ogni 3 anni, per l’affidamento degli incarichi di supplenza a tempo determinato. Per partecipare al bando non occorre avere esperienza, è necessario, però, essere in possesso dei titoli di studio elencati precedentemente.

Il MIUR, con la nota n. 37883 del 01/09/2017, ha trasmesso il decreto n. 640 del 30 agosto 2017, con cui è indetta la procedura di aggiornamento delle graduatorie di circolo e di istituto ATA III fascia  per il triennio scolastico 2017-2020.

Nota

Loading...

Decreto

Da poche ore sono anche disponibili i modelli per la presentazione delle domande.

Modello D1: deve essere compilato da chi fa domanda di primo inserimento

Modello D2: deve essere compilato da chi conferma e/o aggiorna la posizione in graduatoria

Modello D4: viene compilato da chi chiede il depennamento dalle graduatorie di I fascia per iscriversi nella III fascia

La domanda va inviata alla scuola capofila della provincia scelta con raccomandata A/R o presentata a mano alle segreterie, nei giorni e negli orari di apertura al pubblico, o inviata alla pec della scuola capofila scelta.

Questa è solo una prima fase della presentazione della domanda in quanto la procedura si concluderà solo dopo aver scelto le altre sedi scolastiche in via telematica, seguendo la tempistica che sarà comunicata successivamente.

A volte forse ... un po’ sopra le righe, ma questa caratteristica mi permette di adattarmi alle situazioni più varie. Sono Carmela Giordano, ma preferisco essere chiamata Carmen, ormai è tutta la vita che mi presento così e a volte mi sbagliano anche i documenti, ma non fa niente, si correggono. Nel 2001 mi laureo il psicologia presso l’ateneo di Urbino. Il lavoro di tesi mi porta ad avvicinarmi ad un mondo “senza parole” fatto di sensazioni, ad un mondo dove … “non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi” (da Il piccolo principe). Divento insegnante di massaggio infantile e socia dell’AIMI, Associazione Italiana Massaggio Infantile. Negli anni, conseguo altre certificazioni, perfezionamenti e specializzazioni. Con la tesi di specializzazione, discussa nel novembre del 2008, riesco ad unire le due passioni della vita: il teatro, con lo studio del "Metodo Stanislavskij" e la psicologia, con l’ottica Funzionale. Nel tempo mi sono occupata di tanti ambiti diversi: clinica, formazione, psicodiagnosi, marketing ed organizzazione di eventi, editoria ed altro.