Green pass su treni e aerei: proteste dei no vax

Covid: la situazione attuale in Italia

I no vax annunciano proteste nelle stazioni di 54 città, per la decisione del Governo di rendere il pass obbligatorio su aerei e treni. Tensioni ieri per una manifestazione a Roma.

La Puglia si prepara a riaprire le scuole, e sta lavorando alla piattaforma che servirà per controllare i green pass.

- Advertisement -

“C’è voluto quasi un mese” e ora “siamo in ritardo: la piattaforma sarà pronta, crediamo, non prima dell’inizio delle lezioni, che in Puglia è fissato al 20 settembre, anche se diverse scuole hanno scelto, sulla base della loro autonomia, di anticipare questa data”.

Così dichiara Roberto Romito, presidente dell’Associazione nazionale presidi della Puglia.

- Advertisement -

Eugenio Giani, invece, esorta i cittadini a vaccinarsi: “La gente deve svegliarsi. E vaccinarsi”. E si dice pronto ad estendere l’uso del Green pass anche per entrare in altri luoghi. Il governatore afferma, in una intervista a La Stampa, che il 30 settembre, data in cui si dovrebbe arrivare all’80% di copertura vaccinale in Italia, “se ne ce sarà bisogno, firmerò un’ordinanza che estenderà l’obbligo di Green Pass anche a luoghi e categorie per i quali non è ancora previsto”. Chi non si vaccina deve stare a casa, spiega Giani: “Se dovrò prendere misure impopolari, le prenderò lo stesso”, ha chiosato.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.