Il Borgo dei Ricordi Perduti di Elena Cerisciola

Il Borgo dei Ricordi Perduti di Elena Cerisciola è un fumetto destinato principalmente a giovani adulti, ma con sviluppi psicologici e narrativi in grado di attirare l'attenzione anche di un pubblico maturo.

Continua la nostra battaglia contro il coronavirus, nemico forte e sconosciuto, che ci costringe ad un isolamento sociale mai vissuto dal genere umano. Oggi vogliamo presentare un progetto una Storia gotica fantasy inedita. Volta a mostrare il fascino di un antico borgo incastonato nell’entroterra italiano.

Il Borgo dei Ricordi Perduti di Elena Cerisciola

è un fumetto destinato principalmente a giovani adulti, ma con sviluppi psicologici e narrativi in grado di attirare l’attenzione anche di un pubblico maturo.

La storia è incentrata a mostrare quanto siano stupendi i piccoli borghetti e quanto siano affascinanti i nostri vecchi racconti del folclore.

Ad esempio, troveremo un personaggio come la Màsca, antica strega del folclore piemontese.

La storia vuole risaltare e valorizzare due elementi della nostra realtà:

il Folclore e i borghi italiani, che fanno da cornice ad un intensa ed intricata storia familiare.

Due persone, separate dalla nascita si rivedranno a distanza di tantissimi anni, pilotate dall’anziana màsca che desidera tessere al posto loro le trame dei loro destini.

Rebecca si è appena diplomata.  

                                     
E’ per la prima volta nella sua vita confusa e indecisa più che mai per il suo futuro, soprattutto a causa del suo passato che ha deciso di bussare incessantemente alle porte delle sue memorie che, di notte, si manifestano in un “incubo” ricorrente.   

                                        
Un uomo, la esorta ad affrontare quell’incubo che accadde realmente, che mai come adesso si alimenta della vulnerabilità della protagonista che non sa più come reagire di fronte alle prossime scelte per il suo futuro.

Seguendo il consiglio dell’anziano e distinto signore, decide di ritornare dove i suoi ricordi si interrompono bruscamente, bloccati da un’immagine impressa nella sua memoria: gli occhi inanimati di una bambola affacciata dalla finestra di una villa incastonata in un antico borgo.

Elena Cerisciola

nasce tanto lontano dall’Italia quasi 26 anni fa.

Fin da piccola capisce che la strada della disegnatrice di fumetti era il suo destino,

la sua vita e nonostante le numerose difficoltà riscontrate con la madre che rifiuta questa sua aspirazione, decide di frequentare la scuola comics a Jesi subito dopo le superiori.

Finiti gli studi, si trasferisce e per mantenersi inizia a lavorare  7 ore al giorno in un call center dimenticato da Dio,

perchè la madre non  ha minimamente intenzione di supportarla.

Dopo 3 anni, finalmente, Elena con il suo “Borgo dei Ricordi Perduti” inizia la collaborazione con la Casa Editrice Tora Edizioni coronando così il suo sogno.

Attulamente collabora anche con varie associazioni culturali che la invitano per presentare la storia del fenomeno pop del fumetto orientale.

Per conoscere meglio Elena Cerisciola vi consigliamo di seguirla su https://www.instagram.com/elena_cerisciola/

Mentre qui https://tapas.io/series/Il-Borgo-dei-Ricordi-Perduti trovate una succosa anteprima dell’opera.