Il mito di RoboCop torna a vivere coi fumetti pubblicati da saldaPress

ROBOCOP VIVO O MORTO: il mito di RoboCop torna a vivere coi fumetti pubblicati a giugno da saldaPress

ROBOCOP VIVO O MORTO: il mito di RoboCop torna a vivere coi fumetti pubblicati a giugno da saldaPress

Nel 1987 uscì nei cinema di tutto il mondo un film destinato a fare epoca, che il regista Ken Russell definì il miglior film di fantascienza dopo Metropolis. Si trattava di RoboCop, la pellicola cult di Paul Verhoeven, che ha per protagonista un poliziotto cyborg interpretato da Peter Weller.

Il successo fu eclatante e da quel momento RoboCop è entrato nell’immaginario comune,

insieme ad altre icone come PredatorAlien e Terminator. Un successo che, nel corso del tempo, ha spinto alla produzione di svariate declinazioni narrative, che vanno dai videogame alle serie animate.

Ma RoboCop è soprattutto il protagonista di numerose storie a fumetti che saldaPress porterà e riporterà in Italia a partire dal prossimo giugno.

Il debutto avverrà grazie al primo volume di ROBOCOP: VIVO O MORTO una delle serie più recenti pubblicate negli USA da Boom! Studios, scritta da Joshua Williamson e disegnata da Carlos Magno. Si tratterà di uno splendido volume cartonato (pagg. 16°8, euro 24,90), nello stesso formato di ALIENS 30° ANNIVERSARIO e PREDATOR 30° ANNIVERSARIO

Immaginato come diretto sequel del film del 1987, ROBOCOP: VIVO O MORTO

è ambientato pochi mesi dopo le vicende raccontate nel film. Robocop e il suo collega, l’agente Lewis, sono alle prese con una azione voluta dalla OCP, la spietata multinazionale che controlla le strade di Detroit, trasformandole in un inferno. Nessuna legge è più valida e la città diventerà il campo di battaglia di due acerrimi nemici, pronti a darsi la caccia a vicenda: Robocop e John Killian, un feroce malvivente proveniente dal misterioso passato della vecchia Detroit.

La serie di Williamson e Magno ha tutto il sapore e la vena satirica e cinica della pellicola di Verhoeven. E promette di diventare un titolo cult per tutti i fan di RoboCop, in attesa del sequel cinematografico intitolato RoboCop Returns, diretto da Neill Blomkamp e prodotto da MGM.

Enrico Ruocco
Figlio della GOLDRAKE generation, l’amore che avevo da bambino per il fumetto è stato prima stritolato dall’invasione degli ANIME, poi dall’avvento dei Blockbuster e annientato completamente dai giochi prima per PC e poi per CONSOLE. In seguito con l’arrivo del nuovo millennio, il tanto temuto millennium bug , ha fatto riaffiorare in me una passione sopita soprattutto grazie ad INTERNET. Era il 2000 quando finalmente in Italia internet diventava sempre più commerciale, ed io decisi di iniziare la mia avventura sul web creando il mio sito TUTTOCARTONI.Sito nato da una piccola ricerca fatta fra quello che “tirava” sul web e le mie passioni. Sappiamo bene cosa tira di più sul web … sinceramente non lo ritenni adatto a me, poi c’era lo sport, altra mia passione ma campo altamente minato. Infine c’erano i cartoon e i fumetti…beh qua mi sentivo preparato e soprattutto pensavo di trovare un mondo PACIFICO… Man mano che passava il tempo l’interesse si spostava sempre più verso il fumetto, ed oggi, nel 2017, guardandomi indietro e senza vantarmi troppo posso considerarmi un blogger affermato e conosciuto, uno dei padri degli eventi salernitani dedicati al mondo del fumetto ma soprattutto lettore di COMICS di ogni genere.
Potrebbero interessarti anche