Il sottopasso della vergogna

Quando vincono l'incuria e l'abbandono

“In tempo record abbiamo realizzato qualcosa che sembrava impossibile. Questo sottopasso era chiuso da 15 anni e ora lo riapriamo, lo restituiamo ai cittadini. Abbiamo riqualificato e pulito tutta l’area, migliorandone anche la sicurezza attraverso una nuova illuminazione e un sistema particolare di videosorveglianza”, così diceva la sindaca di Roma Virginia Raggi il 12 aprile scorso. L’inaugurazione del sottopasso di Viale America all’EUR sembrava avere finalmente chiuso la porta al degrado e all’abbandono  che nel tempo avevano fatto del sottopasso il loro regno, con conseguente aumento della criminalità.

L’arrivo della competizione della formula E era stato un toccasana per il quartiere perché molti spazi abbandonati e degradati erano stati risistemati ed era stata fatta una pulizia generale. Purtroppo in soli due mesi il sottopasso è tornato come prima se non peggio: incuria, degrado, vandalismo ed abbandono hanno ripreso il loro posto. La sporcizia è tornata peggio di prima ed anche i muri sono davvero sudici. Sono stati spesi ben sei milioni di euro per restaurare il sottopasso ma ad oggi non si vedono gli effetti positivi e sembra che non siano mai stati fatti interventi.

Quella che doveva essere una riqualificazione urbana utile che avrebbe dovuto permettere a cittadini e turisti di usare il sottopasso senza paura di essere aggrediti o rapinati è durata giusto il tempo dell’evento della formula E e adesso tutto è tornato come se niente fosse successo. I comitati di quartiere chiedono all’amministrazione di andare a controllare di persona in che stato versa ora il sottopassaggio e di procedere almeno alla pulizia.

Loading...

Da tempo i residenti della zona chiedono che siano fatti interventi urgenti per alcuni dei problemi più gravi della zona. Le buche sulle strade sono ormai un vero incubo per automobilisti e motociclisti, gli alberi in alcuni casi coprono semafori e segnali stradali, la criminalità e la prostituzione in alcune strade la fanno da padroni e chi abita in zona si sente minacciato e insicuro.

Sono una ragazza di trenta anni con Laurea triennale in Studi Internazionali e Laurea magistrale in Scienze del governo e dell'amministrazione; ho anche frequentato un Master e vari corsi post laurea. Conosco oltre all'italiano, inglese e francese e il tedesco a livello base. Le mie passioni sono leggere, scrivere di attualità, ambiente e animali e viaggiare per scoprire sempre posti nuovi. Oltre che per Quotidian Post scrivo anche per Prima Pagina on line, Notiziario Estero e Report Difesa. Ho anche un blog personale http://valeryworldblog.com
Potrebbero interessarti anche