Indonesia: aereo si schianta in mare dopo il decollo

Aperta un'inchiesta, nessun superstite

Un Boeing 737 è precipitato dopo il decollo cadendo in mare. L’aereo della compagnia Lion Air partito da Giacarta era diretto alla città di Pangkal Pinang, al largo dell’isola di Sumatra in Indonesia.

Tutto è accaduto nel giro di pochi minuti, a bordo vi erano 188 passeggeri compresi i membri dell’equipaggio, nessuno è sopravvissuto.

Ricostruzione dell’incidente aereo

Secondo una prima ricostruzione l’aereo ha perso il contatto 13 minuti dopo il decollo: un rimorchiatore che lasciava il porto della capitale lo ha visto cadere in mare. Il pilota aveva chiesto alla torre di controllo di poter fare ritorno all’aeroporto a causa di un guasto tecnico non precisato.

I soccorritori hanno diffuso immagini e video dell’accaduto. Le acque sono profonde tra i 30 e i 40 metri: mostrano i resti dell’aereo e oggetti personali che probabilmente appartenevano alle persone a bordo. Tra i passeggeri c’erano 178 adulti, 1 bambino e 2 neonati.
L’aereo era nuovo, aveva solo 800 ore di volo, ma aveva già avuto un problema tecnico che, secondo la compagnia, era stato risolto prima del volo fatale.

In Indonesia si fa gran uso degli aerei per collegare le decine di isole che formano il paese, ma come ha scritto AP negli ultimi anni ci sono stati diversi incidenti aerei, che hanno spesso coinvolto anche la compagnia low cost Lion Air. Tra le 189 vittime ci potrebbe essere anche un italiano.

Potrebbero interessarti anche