Isis, arrestati diversi uomini in “occidentali” pantaloni

isis1-535x300

Violenza dell’Isis a tutto campo. L’Osservatorio siriano per i diritti umani, organizzazione non governativa con sede in Gran Bretagna, ha denunciato che nella città di Al Mayadin, nella provincia nordorientale siriana di Deir al Zor, sono stati arrestati diversi uomini “rei” di indossare i pantaloni e non la jellabiya, l’abito tradizionale arabo.

I jihadisti dell’Isis hanno rivolto un messaggio alle famiglie dei fermati, annunciando che “alcuni di loro” verranno rilasciati quando indosseranno “abiti larghi”, come appunto la jellabiya, una sorta di tunica.

Loading...

La sharia (la legge islamica) imposta nel Califfato tra Siria e Iraq non riguarda dunque solo l’abbigliamento femminile ma anche quello maschile.

Dopo la maturità classica, mi sono laureata all'Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano in Scienze dell'Educazione, con una tesi in Pedagogia Interculturale dal titolo "Donna e Islam: la questione del velo". Scrivo per diverse testate on-line come "Al-Maghrebiya", "Ebraismo e dintorni", il blog del "Legno Storto" su argomenti riguardanti il mondo arabo e islamico, soprattutto per quanto riguarda la condizione della donna, il Medio Oriente, Esteri, immigrazione e integrazione. Ho scritto due racconti: "Dopo la notte" (Il Filo, 2009) e "Soltanto una donna" (Albatros - Il Filo, 2011).