Israele invita i palestinesi al centro della striscia di sfollare, l’offensiva continua

L'ordine di evacuazioni segnala un'espansione dell'area del conflitto sempre più a sud

L’esercito israeliano ha avvertito i residenti e i rifugiati di al-Bureij nel centro di Gaza di evacuare a sud per evitare di essere coinvolti nel continuo delle operazioni militari tra l’esercito israeliano e Hamas.

L’avvertimento sembrerebbe indicare un’espansione dell’area di azione dell’esercito dello stato ebraico al centro di Gaza, mentre continua la sua missione dichiarata di distruggere Hamas.

- Advertisement -

Per la vostra sicurezza, dovete spostarvi immediatamente nei rifugi di Deir Al-Balah“, ha scritto Avichay Adraee, membro delle Forze di Difesa Israeliane (IDF) sui social media. Deir Al-Balah è una città anch’essa al centro della Striscia, ma si trova più a sud di Bureij.

Sono passate quasi 11 settimane dall’inizio della guerra e il 30% di Gaza è ora stato contrassegnato come “da evacuare” sulla mappa online dell’esercito israeliano, secondo l’Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umanitari.

- Advertisement -

L’UNRWA, l’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi, stima che 1,9 milioni di abitanti di Gaza (l’85% della popolazione) sono sfollati interni.

Intanto la Mezzaluna Rossa Palestinese denuncia che le truppe israeliane continuano a detenere otto membri del suo personale medico che sono stati arrestati durante un raid notturno nel campo profughi di Jabalia, nel nord di Gaza.