La Merkel ha dichiarato che gli estremisti di destra rimangono una minaccia per la democrazia in Germania ed in Europa

BERLINO – Il cancelliere tedesco Angela Merkel ha dichiarato che l’antisemitismo e il razzismo rimangono una seria minaccia per la democrazia in Europa, quasi 70 anni dopo la fine della seconda guerra mondiale.

Merkel ha citato il processo attualmente in corso di cinque presunti neo-nazisti per l’uccisione di 10 persone tra il 2000 e il 2007, e il fatto che le scuole ebraiche e sinagoghe ancora bisogno di protezione della polizia, come prova del problema in Germania.

Lei dice che la Germania e il resto d’Europa ha bisogno di essere vigili contro estremisti di destra che cercano di diffondere un conto distorta della storia.

I commenti di Merkel è venuto Sabato in un discorso settimanale on-line tre giorni prima di una prevista visita ai resti del campo di concentramento nazista di Dachau in Germania meridionale.

Quasi sei milioni di ebrei europei sono stati uccisi durante l’Olocausto orchestrata dal partito nazista in Germania.

Potrebbero interessarti anche