L’America s’impegna per l’89enne Fidencio Sanchez, il gelataio di Little Village

160912_gma_ice_cream_vendor_16x9_1600

È bastato lo scatto fotografico di Joel Cervantes, un turista quasi per caso, per far conoscere al mondo intero la realtà di un uomo, Fidencho Sanchez, non più giovane e affaticato, spingere il suo carretto di gelati per uno dei quartieri di Little Village. L’uomo, oggi 89enne e senza una pensione di lavoro, per ventitré anni, sempre con cordialità, simpatia e con il sorriso sulle labbra, ha venduto uno dei prodotti più conosciuto al mondo, preferito da piccoli e adulti. Un mestiere che gli ha permesso di crescere i suoi figli e vivere in modo dignitoso, e senza mai chiedere aiuto a nessuno.

Cervantes, al suo ritorno a casa, si è attivato per aiutare l’uomo a godersi la sua vecchia con serenità, accantonando il carretto dei gelati dopo un lungo lavoro a servizio dei bambini, e non solo. Sul web, in suo aiuto, è stata promossa la “Campagna Web di Crowdfunding” sulla piattaforma GoFundMe, per raccogliere una somma di 3 mila dollari. Però, tuttavia, nessuno poteva immaginare che le donazioni, provenienti da sessanta nazioni, potesse raggiungere la quota di 337mila dollari in solo cinque giorni, perché la foto del gelataio, il cui silenzio vale più di tante parole, ha provocato la commozioni di tanti americani.

Loading...

ANTONIO AGOSTA