L’antico borgo di Cernobbio e il Presepe Galleggiante

L'antico borgo, le belle ville d'epoca e il Presepe Galleggiante...

Antico borgo medioevale coronato da verdi promontori, si affaccia coi suoi campanili e le  belle ville d’epoca nello specchio d’acqua del lago di Como. Sulla riva, dove attraccano i traghetti, la gente si rilassa sotto gli olmi, gustando la bellezza di questo scorcio d’azzurro.

Il campanile più antico appartiene alla prima  Parrocchiale, il Santuario di S.Vincenzo del  sec.XII°, che poi cedette il posto a S.Stefano, in posizione collinare. Arrivando col traghetto dal lago, si distinguono poi Villa Erba, oggi un importante centro congressuale,  e Villa D’Este, entrambi immerse nel verde dei loro parchi.

Villa D’Este

Nobile residenza rinascimentale, Villa D’Este appartenne a dei principi e, alla fine dell’Ottocento, alla zarina di Russia Maria  Feodorowna, prima di essere trasformata in un grand’hotel. Nel parco di 131 ettari, si trova ancora  il celebre Ninfeo del 1600, coronato da piante di allori e magnolie. Dalla parte della collina si intravvedono le fortificazioni sorte  nell’800 in mezzo a sentieri e boscaglia. L’interno della villa, interamente arredato con mobili antichi, ospita anche importanti congressi.

Villa Erba

Più piccola , ma non meno conosciuta è Villa Erba, sorta per volontà di Luigi Erba, fratello di Carlo, impresario dell’epoca, alla fine dell’800. Teatro di eventi culturali dell’alta società a cavallo del 900, la villa divenne poi la residenza estiva del regista  Lucchino Visconti, figlio di Carla Erba Visconti di Modrone. Qui egli finì di girare il film “Ludwig”, con Romie Schneider, in cui si intravvede il sontuoso salone affrescato. Magnifici sono anche l’entrata e l’androne su cui si affaccia la balaustra a pianta quadrata dello scalone. Al primo piano si aprono le camere, tra cui si trova quella delle sorelle di Lucchino, arredata con i mobili originali dell’epoca, mentre nell’ombroso parco di platani è immerso anche il modernissimo centro congressuale, nelle cui ampie vetrate si riflette il verde d’intorno.

Il Presepe Galleggiante

A Cernobbio, la notte di Natale le acque del lago si sono accese di mille luci e riflessi, per l’inaugurazione del Presepe Galleggiante, e saranno così illuminate tutte le sere fino al 6 gennaio 2019, la festa dei re Magi. Ogni anno, infatti, la capanna di Gesù Bambino con la Vergine Maria e S.Giuseppe  viene sistemata su una struttura galleggiante, cullata dalle onde…Così Cernobbio celebra il suo Natale.

Grazia Paganuzzi

Loading...
Avatar
Sono una giornalista pubblicista dal 1991 laureata in Pedagogia, specializzata in turismo culturale: antichi centri storici e borghi d'arte, residenze d'epoca, castelli, mostre d'arte, storia e musica... Ho viaggiato in Italia, Area Mediterranea, Europa e Centr'America. Ho un mio sito: "voyagedart.com".
Potrebbero interessarti anche