Latina – ferisce gravemente la moglie, uccide le figlie e si toglie la vita

Inutili le trattative.

Si è conclusa nel peggiore dei modi, a Cisterna di Latina, la vicenda dell’appuntato, Luigi Capasso, che ha ferito gravemente la moglie, poi ha sparato alle due figlie (14 e 8 anni) e si è tolto la vita.
È iniziato tutto questa mattina alle 5, quando l’uomo, originario di Napoli, ha atteso, in garage, la moglie, Antonietta Gargiulo, che stava per recarsi a lavoro. I due hanno avuto una violenta lite, in seguito alla quale l’appuntato ha esploso diversi colpi di pistola alla donna, ferendola gravemente. Poi si è barricato in casa, per diverse ore, con le due figlie. Sono iniziate lunghe ore di trattative, al termine delle quali i Carabinieri hanno fatto irruzione in casa, scoprendo l’atroce epilogo: i corpi ormai senza vita dell’uomo e delle bambine.

Antonietta e Luigi erano in fase di separazione e l’uomo sembrava non aver mai accettato questo distacco.

La donna è ora ricoverata, in gravissime condizioni, all’Ospedale San Camillo di Roma.

Potrebbero interessarti anche