Le elezioni presidenziali 2016 degli Stati Uniti al rush finale

th

Anche la convention del Partito Democratico si è chiusa con la nomination ufficiale di Hillary Clinton come candidata alla Casa Bianca e si può dire che le elezioni presidenziali 2016 degli Stati Uniti sono ormai arrivate al rush finale, in cui la lotta tra i due contendenti sarà ancora più serrata.

Se la convention repubblicana era stata il regno di Donald Trump, con tutta la sua famiglia a sostenerlo e a cercare di convincere i tanti elettori ancora indecisi che l’unica scelta possibile per migliorare gli Stati Uniti è votare per il partito repubblicano, la convention democratica è stata una vera e propria ovazione per Hillary Clinton,

Loading...

Alla convention repubblicana le elezioni presidenziali sono state presentate come il momento buono per una scelta di cambiamento radicale rispetto all’amministrazione Obama, l’unico modo per garantire più sicurezza, una lotta la terrorismo ancora più serrata e senza esclusione di colpi con più fondi per le forze armate e soprattutto l’eliminazione dell’odiatissima legge sanitaria nota come Obamacare.  I repubblicani non hanno mai apprezzato la legge che garantisce la cure sanitarie minime tanto voluta da Obama e hanno sempre tentato di bloccarla in ogni modo; per Trump questa normativa è solo un modo sbagliato di spendere i soldi dei contribuenti statunitensi.

Se sarà eletto Trump ha promesso di lasciare invariata la normativa federale sulle armi da fuoco, molto criticata dai democratici per essere troppo permissiva e per i pochi controlli sugli acquirenti delle armi.

Ieri è stato il giorno di Hillary Clinton che ha ricevuto l’investitura ufficiale da Barack Obama come candidata del Partito Democratico alle elezioni presidenziali 2016 e ha puntato tutto sul suo essere la prima donna nella storia degli Stati Uniti ad essere ufficialmente candidata alla presidenza. Nel suo discorso alla folla dei delegati la Clinton ha puntato tutto sui diritti delle donne e delle minoranze; le donne possono abbattere il tetto di cristallo che le separa dalle posizioni di potere se lo vogliono è stato il messaggio della ex First Lady.

Con Hillary c’erano il marito Bill, ex Presidente, e la figlia Chelsea che è a sua volta madre di due bambini; Hillary in qualità di ex First Lady ed ex Segretario di Stato conosce bene le dinamiche del potere, sa come affrontare una crisi internazionale e non abbandonerà mai gli Stati Uniti nei momenti di difficoltà, hanno detto i famigliari.

Queste elezioni presidenziali del 2016 sono giunte al rush finale che promette una lotta serratissima tra i due candidati  e nuovi volpi di scena.

Sono una ragazza di trenta anni con Laurea triennale in Studi Internazionali e Laurea magistrale in Scienze del governo e dell'amministrazione; ho anche frequentato un Master e vari corsi post laurea. Conosco oltre all'italiano, inglese e francese e il tedesco a livello base. Le mie passioni sono leggere, scrivere di attualità, ambiente e animali e viaggiare per scoprire sempre posti nuovi. Oltre che per Quotidian Post scrivo anche per Prima Pagina on line, Notiziario Estero e Report Difesa. Ho anche un blog personale http://valeryworldblog.com