“Le mani di Z” di Akab

Le mani di Z, nona pubblicazione che nasce dalla collaborazione tra Progetto Stigma ed Eris edizioni, è l’ultima opera di Akab , uno dei più interessanti e controversi artisti del fumetto contemporaneo.

Le mani di Z, nona pubblicazione che nasce dalla collaborazione tra Progetto Stigma ed Eris edizioni, è l’ultima opera di Akab (Gabriele Di Benedetto), uno dei più interessanti e controversi artisti del fumetto contemporaneo.

Akab ha alle spalle una lunga esperienza nel campo della pittura, del fumetto e del cinema, e ha collaborato con le maggiori case editrici italiane ed estere.

- Advertisement -

Nel 2017 ha fondato Progetto Stigma, un collettivo di fumettisti autogestiti, con l’obiettivo di restituire agli autori il totale controllo sul loro lavoro. Proprio per Progetto Stigma esce il suo ultimo libro, la sua opera più importante a cui ha lavorato per quasi dieci anni.


Le Mani di Z è un graphic novel dal cuore oscuro.

Racconta la storia di Z, un uomo con un ritardo mentale che è ossessionato da Zorro. Dell’eroe, Z possiede qualsiasi feticcio – film, libri, gadget – e passa le giornate indossando maschera e mantello nell’attesa di trovare una nuova puntata in tv di Zorro.

- Advertisement -


Z vive sotto le costanti cure della madre che cerca di proteggerlo da se stesso e dal passato oscuro e tormentato della loro famiglia, in cui aleggiano l’ombra del padre fallito e suicida, e la figura folle dello zio.

Ambientato in una metropoli grigia degli anni ’80 assediata dalla presenza asfissiante della cultura Pop italiana, Le Mani di Z parla della delusione collettiva nei confronti della realtà, del bisogno di evasione e intrattenimento che ci distrae dal dover pensare a chi siamo, alla condizione in cui viviamo. Di quel continuo rifugiarci nelle opere di fantasia, nei prodotti della cultura Pop.

- Advertisement -

Quel pop che Akab, instancabile agitatore del fumetto italiano, ha smontato pezzo dopo pezzo in più di un quarto di secolo di carriera, conservando sempre una radicalità di poetica e di intenti.

Akab è stato ed è una delle figure più importanti e profonde del fumetto italiano,


un artista che è riuscito a valicare limiti e definizioni sia del mainstream che dell’underground, costruendo un percorso artistico unico, fatto di contaminazioni ed esperienze diverse, lasciando un segno indelebile nel panorama del fumetto italiano.

In questo suo ultimo graphic novel ci accompagna oltre il limite del fantastico, del disagio, dell’amore, lasciandoci una delle opere più profonde e vitali della storia del fumetto italiano.

AkaB (1976-2019),

notte in lingua Maya, ha alle spalle una lunga esperienza nel campo della pittura e del fumetto. Tra i fondatori dello Shok Studio, ha collaborato con le maggiori case editrici italiane e estere. Nel 2003 firma il suo primo lungometraggio, Mattatoio, presentato alla 60a Mostra del Cinema di Venezia a cui seguono Il corpo di Cristo e Vita e opere di un Santo.

È l’ideatore e fondatore di Progetto Stigma con cui ha pubblicato nel 2017 Rubens, realizzato a più mani con Cammello e Spugna, e l’anno dopo Iron Kobra, in coppia con Officina Infernale, miglior fumetto italiano al Premio Boscarato del TCBF 2019. Le mani di Z è il suo ultimo graphic novel.

Le mani di Z di Akab info

232 pagine – 21x30cm
Bianco e nero – Cartonato
25,00 €
ISBN 9788898644759
Collana Progetto Stigma
In distribuzione dal 26 giugno 2020

Il Progetto Stigma,

collettivo/nuova etichetta editoriale autogestita da fumettisti capitanati da AkaB con l’obiettivo di restituire agli autori il totale controllo sul proprio lavoro. Il progetto, che si avvale della collaborazione con Eris edizioni, prevede un periodo di prevendita online, durante il quale il libro è acquistabile insieme a un esclusivo contenuto editoriale, in un numero di copie limitato. La percentuale del prezzo di copertina spettante all’autore delle copie vendute in preorder è inoltre del 30%. La collaborazione di Progetto Stigma e Eris

L’IDEA

L’idea alla base è molto semplice: Eris Edizioni diventa complice del Progetto Stigma, supportandolo nell’arrivo in libreria e fumetteria e inserendone le opere in catalogo non come semplice collana, ma in qualità di vera e propria costola separata. Eris supporterà il Progetto Stigma nella pubblicazione di 4 volumi l’anno, lasciandogli totale indipendenza di scelta e di progettazione.

LA PREVENDITA

L’uscita di ogni volume sarà preceduta da un periodo di prevendita online: chi acquisterà in preorder riceverà anche uno special, un contenuto editoriale dello stesso autore distribuito esclusivamente con la prevendita. Terminata la prevendita, il contenuto speciale non sarà più acquistabile o reperibile.

LA DISTRIBUZIONE

Terminata la prevendita online ed evasi gli ordini, il volume uscirà in libreria allo stesso prezzo di copertina del preorder. Eris, inoltre, supporterà il Progetto Stigma anche alle fiere e agli eventi.

L’AUTORE AL CENTRO

Eris e Stigma riconosceranno una grossa fetta delle vendite a chi il libro la fa materialmente: il 30% su tutto il venduto in preorder verrà dato all’autore. Da sempre Eris antepone le esigenze artistiche a quelle di mercato:

la collaborazione con Stigma è un ulteriore e naturale passo verso l’eliminazione di quelle normazioni editoriali che rischiano di appiattire e compromettere i diversi modi di fare fumetto. Chi usufruisce della prevendita, dunque, non solo riceverà un prodotto aggiuntivo esclusivo, ma supporterà ancora maggiormente l’autore.