Maltempo e scosse continue: incubo in tutto il centro Italia

thUEFUHLBU

Le scosse continue di terremoto che stanno facendo tremare tutto, non solamente le case ma anche le certezze delle persone, e il maltempo che sembra non finire mai stanno mettendo a dura prova la resistenza degli abitanti del centro Italia. La neve ha raggiunto in alcuni casi anche i tre o quattro metri e sembra che siano previste altre forti ondate di maltempo sulla zone a cavallo tra Umbria, Lazio, Marche e Abruzzo che già sono state duramente colpite prima dalle nevicate incessanti e ieri mattina da alcune forti scosse di terremoto.

I sindaci dei comuni più colpiti chiedono aiuto anche attraverso i loro profili sui social network perché dopo giorni di nevicate, maltempo, temperature rigidissime e scosse sismiche la situazione è davvero insostenibile: mancano ormai anche i generi di prima necessità come cibo e medicinali e molte piccole frazioni sono ancora isolate a causa della neve che ha reso impraticabili le strade impedendo anche ai mezzi di soccorso di aiutare la popolazione e di verificare i danni del terremoto.

Loading...

Alcuni cittadini hanno raccontato di essere riusciti a scappare dopo le scosse di ieri solo scavando nella neve perché la porta delle loro abitazioni era sommersa dai cumuli lasciati dalla abbondanti nevicate e c’è molta paura anche per gli allevatori rimasti intrappolati nelle zone di montagna insieme ai loro animali. Tanti allevatori e pastori avevano deciso di restare vicino ai loro animali e alle loro stalle anche dopo le devastanti scosse dei mesi scorsi e ora sono isolati nelle zone più impervie e neanche i mezzi dei Vigili del Fuoco sono ancora riusciti a raggiungerli.

Si temono pesanti ripercussioni anche per l’economia della zona che si basa proprio sulla vendita i prodotti di eccellenza nel settore agroalimentare come formaggi e salumi: il latte non ritirato e l’impossibilità di prendersi cura degli animali che stanno risentendo molto delle condizioni climatiche estreme dovute al maltempo e della paura delle scosse di terremoto sono un danno enorme per molti.

In questi minuti si cerca di salvare personale e ospiti dell’hotel Rigopiano di Farindola che nel pomeriggio di ieri è stato travolto da una slavina: quando la valanga si è abbattuta sull’albergo nella struttura c’erano una trentina di persone tra turisti e personale ma si teme che alcuni di loro possano avere perso la vita a causa dell’ipotermia e di altri traumi.

 

Sono una ragazza di trenta anni con Laurea triennale in Studi Internazionali e Laurea magistrale in Scienze del governo e dell'amministrazione; ho anche frequentato un Master e vari corsi post laurea. Conosco oltre all'italiano, inglese e francese e il tedesco a livello base. Le mie passioni sono leggere, scrivere di attualità, ambiente e animali e viaggiare per scoprire sempre posti nuovi. Oltre che per Quotidian Post scrivo anche per Prima Pagina on line, Notiziario Estero e Report Difesa. Ho anche un blog personale http://valeryworldblog.com