Violenze da parte di zia e genitori per una bambina di tre anni disabile a Milano

Insulti, pizzicotti e tentativi di soffocamento. Bimba di tre anni vittima di violenze da parte di zia e genitori

violenze

Una bambina di tre anni è stata vittima di maltrattamenti da parte dei suoi genitori e della zia. Ad aggravare ancora di più la situazione è stata la condizione della piccola, essendo lei disabile.

A far luce sulla dinamica familiare è stato il Nucleo Tutela Donna e Minori della polizia locale di Milano.

Sul corpicino della bimba lesioni gravi e segni di percosse

L’indagine è partita in seguito all’arresto dei genitori della piccola. E a rendersi conto della situzione è stato ol eprsonale medico, che al momento del ricovero della bimba hanno notato che c’era qualcosa che non andava e hanno segnalato il tutto al tribunale dei minori di Milano.

I medici che si sono occupati della bambina hanno segnalato che la piccola era stata vittima di percosse.

Scattato il fermo per i due genitori

Subito dopo la segnalazione da parte dell’ospedale, è scattato l’arresto per i due genitori che apprendendo la notizia hanno tentato di fuggire nella loro terra natia, cioè l’Egitto. Ma sono stati prontamente arrestati in aeroporto.

Emerse violenze anche da parte della zia

Le indagini hanno fatto emergere anche la posizione della zia della piccola, coinvolta anche lei nella situzione denigratoria in cui versava la piccola. In una telefonata si sarebbe sentita la zia parlare della bimba con aggettivi non proprio delicati.

“Brutta scimmia” così la zia si rivolgeva alla piccola

“Brutta scimmia” è il termine che la zia utilizzava per rivolgersi alla piccola. E di fatti raccolti tutti gli elementi necessari per l’accusa, anche la donna è stata arrestata.

Potrebbero interessarti anche