Mimmo Carrieri: “Chi abbandona rifiuti odia se stesso, i propri figli e la natura” (Foto)

Rifiuti e inciviltà: un binomio che non può più reggere nel 2017

Rifiuti e inciviltà: un binomio che non può più reggere nel 2017

La nota stampa del giornalista-ambientalista, Mimmo Carrieri: “Ipotizzare un territorio pulito, senza discariche abusive, senza rifiuti nelle strade sulla bellissima litoranea orientale jonica diventa davvero un’impresa, ciò a causa della endemica inciviltà di parecchi individui che evidentemente non sanno neppure cosa significhi maltrattare l’ambiente.

 

Spesso si additano le amministrazioni comunali, la provincia e la regione, che non provvedono a effettuare le bonifiche, o semplicemente a spazzare via le tonnellate di rifiuti abbandonati dappertutto, però bisogna anche ammettere che ad abbandonare quei rifiuti sono un po’ tutti coloro che, diciamola tutta, a questo punto odiano se stessi, i propri figli e la natura. Infatti, chi abbandona rifiuti finge di non sapere che anche quelli che sembrano i più innocui possono essere fonte di infezioni e malattie.

Loading...

 

Inoltre chi non rispetta la raccolta differenziata, contribuisce a inquinare ancora di più il territorio. Chi inopinatamente abbandona sulle spiagge rifiuti, non si rende conto del danno che sta arrecando all’ambiente ma soprattutto anche alle sue stesse tasche, in quanto, lo smaltimento costa soldi e quei soldi li sborsano i cittadini con le tasse.

 

Nel frattempo però, si spera che durante la stagione calda in particolare, la litoranea venga liberata dai rifiuti al mattino presto, con lo svuotamento dei cassonetti, ciò per evitare che i resti organici fermentino ed emanino odori non certo piacevoli, oltre a sviluppare insetti e potenziali conseguenze per la salute pubblica“.

L'immagine può contenere: una o più persone, oceano e spazio all'apertoL'immagine può contenere: cielo e spazio all'aperto