Minori che scompaiono nel nulla

Oggi è la giornata internazionale dei minori scomparsi

In questa che è la giornata internazionale dei minori scomparsi fanno riflettere i dati che arrivano da Telefono Azzurro e dagli operatori del numero europeo per i minori scomparsi 116000: ogni anno giungono più di 50000 segnalazioni di minorenni che in un attimo scompaiono nel nulla, in pratica una ogni due minuti. Lo rende noto Missing Children Europe, che è la federazione europea per i “Bambini Scomparsi e Sfruttati Sessualmente”, associazione che da sempre si battono contro la piaga dello sfruttamento e della prostituzione minorile.

Della federazione europea Missing Children fanno parte tutte quelle associazioni che sono in prima linea nel cercare e trovare i minori scomparsi, offrendo aiuto economico e molto spesso anche psicologico ai genitori e agli stessi scomparsi nei casi in cui vengono ritrovati. Le ferite psicologiche di un rapimento a scopo di sfruttamento o prostituzione sono difficili da cancellare ed è per questo che ci si avvale di personale qualificato e appositamente formato.

La causa più probabile di scomparsa di un minore rimane la fuga (57%), seguita da rapimento (23%). Spesso sono i minori stranieri non accompagnati che scappano dai centri d’accoglienza, diventando però vittime di abuso e sfruttamento sessuale; sono migliaia tutti i giorni i bambini che sbarcano sulle nostre coste senza genitori e che spariscono letteralmente nel nulla, fagocitati dalla criminalità.

Loading...

Telefono Azzurro, che per l’Italia gestisce il numero europeo 116000, ha registrato dal 2009 ad oggi 1.816 nuove segnalazioni di scomparsa, ritrovamenti, avvistamenti e aggiornamenti su casi di minorenni scomparsi. In particolare, le segnalazioni relative ai nuovi casi di scomparsa sono state 1.037.

Allarmante è proprio la crescita esponenziale di segnalazioni che arrivano da case famiglia e centri di accoglienza per minori stranieri: questi piccoli vengono mandati in Europa dagli stessi genitori con la speranza che almeno i loro figli possano avere una vita migliore, ma quasi sempre finiscono nella rete della pedofilia e della criminalità, anche di stampo islamista.

Le segnalazioni di questo genere riguardano l’80 % dei casi e molto spesso le tracce di questi bambini rimangono perse per sempre. La maggior parte dei minori coinvolti in situazioni di scomparsa e segnalati sono maschi (56,60%), mentre la fascia d’età più coinvolta riguarda i ragazzi che hanno un’età compresa tra quindici e diciotto anni (51,92%).

Sono una ragazza di trenta anni con Laurea triennale in Studi Internazionali e Laurea magistrale in Scienze del governo e dell'amministrazione; ho anche frequentato un Master e vari corsi post laurea. Conosco oltre all'italiano, inglese e francese e il tedesco a livello base. Le mie passioni sono leggere, scrivere di attualità, ambiente e animali e viaggiare per scoprire sempre posti nuovi. Oltre che per Quotidian Post scrivo anche per Prima Pagina on line, Notiziario Estero e Report Difesa. Ho anche un blog personale http://valeryworldblog.com
Potrebbero interessarti anche