Missione Cassini: tracce di vita su uno dei satelliti di Saturno

s01_8088_100

La missione Nasa in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Italiana, denominata “Cassini”, ha portato i suoi  risultati. La sonda dal lontano 1997, anno di inizio della missione ne ha fatto di strada, fino ad approdare su Enclado, uno dei satelliti di Saturno. Dalle immagini della sonda viene infatti alla luce l’esistenza di un lago situato all’altezza del polo sud del satellite che arriva fino alla latitudine di 50°, pari per grandezza al lago Superiore, il secondo lago più esteso del nostro pianeta.

Loading...

Questo ammetterebbe l’esistenza di forme di vita,siano essi microbi o piccoli organismi, capaci di vivere, e perchè no, sopravvivere a condizioni estreme. Non è la prima volta però che su Enclado vengono rintracciate fonti d’acqua, nel 2006 la stessa sonda Cassini avevo rilevato sulla superficie del satellite anche la presenza di geyser.
Forse è l’ora di prenderne coscienza… non siamo soli, o perlomeno, non siamo i soli.