Morto Mikhail Gorbaciov, ultimo segretario dell’URSS

L'ex dirigente russo si è spento a Mosca

Mikhail Gorbaciov, ultimo presidente dell’Unione Sovietica, è morto all’età di 91 anni a Mosca. Lo ha comunicato martedì il Central Clinical Hospital, situato nella zona di Kuntsevo a pochi km dal Cremlino.

Questa notte, dopo una grave e prolungata malattia, è morto Mikhail Sergeyevich Gorbaciov“, ha detto l’ospedale.

- Advertisement -

Gorbaciov è nato il 2 marzo 1931. Si è laureato presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università statale di Mosca nel 1955 e successivamente ha studiato presso l’Istituto agricolo di Stavropol. Gorbaciov si è unito al Partito Comunista nel 1952 ed è diventato membro del suo Comitato Centrale nel 1971.

Ultimo segretario generale del Comitato Centrale del Partito Comunista, è stato eletto alla carica nel 1985 dopo la morte del suo predecessore Konstantin ChernenkoGorbaciov ha promosso la glasnost – una politica di discussione aperta su questioni politiche e sociali – e la perestrojka, una politica di riforme politiche ed economiche.

- Advertisement -

È stato il primo e l’ultimo presidente dell’Unione Sovietica, vincendo le elezioni per la carica nel marzo 1990 e rassegnando le dimissioni il 25 dicembre 1991. Gorbaciov ha vinto il Premio Nobel per la pace nel 1990. Dopo le dimissioni da presidente sovietico è diventato un opinionista e un commentatore degli affari russi e internazionali.