Non solo uragano a Firenze ma anche sabbia desertica in Sicilia

Nella giornata di ieri, 01/08 Firenze, e gran parte della Toscana, sono stati colpiti da un uragano fortissimo. Il bilancio è stato davvero catastrofico: la quantità di pioggia che si è rovesciata in un giorno, è la stessa che cade in un mese ininterrotto di maltempo; tetti di case, alberi e auto sfasciate, diversi feriti e stato di allerta generale hanno seminato il panico tra la popolazione. Ancora oggi si contano i danni provocati dalla tromba d’aria e anche se la situazione sarebbe sotto controllo, resta il timore di nuovi acquazzoni. Rovescio della medaglia l’estremo sud dell’Italia, la Sicilia. Secondo i recenti aggiornamenti meteo, la “Trinacria” è stata avvolta da una nube di sabbia proveniente proprio dalle dune del deserto. Sull’ isola si registra un clima africano con punte di caldo che arrivano a toccare i 44 gradi, qualcuno si è sentito male e le spiagge sono invase da orde di turisti e cittadini assetati di mare e di  frescura. Insomma un clima italiano che negli ultimi anni diventa sempre più bizzarro, con inverni rigidissimi come raramente si vedevano, e estati fin troppo “bollenti” con tanto di calura forte e pioggia devastante. Il bel paese sta diventando davvero una terra tropicale? Gli ultimi recenti episodi, aggiunti a tanti altri, non lasciano dubbi.

Loading...