Nuove speranze per i Malati di Cancro

cura_cancro

I risultati di due studi clinici internazionali contro il cancro della pelle in stato avanzato sono stati salutati come “eccitanti e sorprendenti”.
Entrambi i trattamenti, che agiscono sul melanoma in stato avanzato, sono stati progettati per consentire al sistema immunitario di riconoscere e colpire il timore. I risultati di questi studi clinici sono stati esposti alla conferenza della Società Americana di Oncologia Clinica a Chicago.

I farmaci sperimentali, Pembrolizumab e Nivolumab, bloccare la serie di reazioni biologiche che i tumori utilizzano per nascondersi al nostro sistema immunitario.Per Melanoma avanzato, si intende lo stato in cui il cancro della pelle che si è diffuso ormai in altri organi.Molto difficile da trattare, questo tipo cancro, aveva una sopravvivenza media di circa sei mesi fino a pochi anni fa.
Questi studi clinici hanno mostrano dei risultati veramente incoraggianti. Il trattamento con Pembrolizumab mostra un miglioramento della sopravvivenza: in uno studio di 411 pazienti valutano pembrolizumab – 69% dei pazienti è sopravvissuto almeno un anno.

Il farmaco, che era conosciuto come MK-3475, è attualmente testato contro altri tipi di tumori che utilizzano lo stesso meccanismo per bloccare attacco dal sistema immunitario. Il Dr. David Chao, consulente oncologo presso il Royal Free di Londra NHS Foundation Trust, sta conducendo studi sia in melanoma e malati di cancro del polmone ha dichiarato”Pembrolizumab sembra che ha il potenziale per essere il farmaco di svolta per la terapia del cancro.

“Emblematica la storia di uno dei suoi pazienti, Warwick Steele, 64 anni, trattato con infusioni di pembrolizumab ogni tre settimane da ottobre mostra un marcato miglioramento. Infatti come da lui stesso dichiarato:”Mi stancavo semplicemente stando in piedi ed ero letteralmente troppo stanchi anche per radermi.Ma ora mi sento di nuovo al normale e posso fare giardinaggio e andare a fare shopping”.
scan tumore

Le scansioni dei suoi polmoni, come si può vedere in alto, hanno rivelato che dopo solo tre infusioni, il farmaco sembra avere completamente eliminato il cancro al polmone.

L’altro farmaco, il Nivolumab, è stato testato in combinazione con Ipilimumab un farmaco già approvato per il trattamento del melanoma e che agisce sempre attivando il sistema immunitario.In uno studio di 53 pazienti, la sopravvivenza era dell’85% dopo un anno, e il 79% dopo due anni. Prof.John Wagstaff, Professore di oncologia medica presso Swansea College of Medicine che sta lavorando a questo studio clinico ha detto

 “Sono convinto che questo sia un passo avanti nel trattamento del melanoma,

lo studio clinico è ancora “ in cieco” ciò significa che non sappiamo quali

trattamenti i pazienti stanno seguendo, ma abbiamo visto alcune risposte spettacolari.”

Giustamente i medici invitano alla cautela perchè I risultati pubblicati riguardano solo Fase I della sperimentazione. Tuttavia, è previsto è in corso di realizzazione uno studio di Fase III che coinvolgerà molti ospedali del Regno Unito. Infatti, per essere certi dei benefici di tali trattamenti sperimentali bisogna attendere almeno un anno di studi clinici. Dobbiamo inoltre dire che come i tutti i farmaci, anche questi comportano effetti collaterali. Warwick Steele ha detto che ha provato sudorazioni notturne e due episodi di perdita di memoria. Ma ha aggiunto che i medici lo stanno curando per questi sintomi e che ne valsa la pena.

Potrebbero interessarti anche