Odissea sui binari

Viaggi da incubo su rotaia.

Ieri per chi doveva prendere il treno è stata una vera e propria odissea; treni soppressi e ritardi effetto domino che hallo lasciato a terra moltissimi passeggeri che dovevano andare o partire da Roma per altre destinazioni. Anche i treni ad alta velocità che dovrebbero essere i più efficienti e pronti ad affrontare il maltempo hanno sopportato ritardi compresi tra le due e le tre ore in media; in qualche caso il ritardo ha superato le otto ore.

Passeggeri inviperiti, stanchissimi, infreddoliti per essere rimasti sul treno al freddo in mezzo alle campagne per ore ed ore senza cibo, acqua e bevande calde. Chi aspetta in stazione guarda triste e sconsolato i tabelloni luminosi che annunciano ritardi che superano i 100 minuti e una valanga di treni soppressi. Tra la neve, il gelo che in molti casi ha gelato gli scambi e le centraline e piloni caduti sulle linee ferroviarie quello di ieri è stato proprio un giorno da dimenticare per il trasporto su rotaia.

Le biglietterie sono state prese letteralmente d’assalto dai viaggiatori, alcuni inferociti perchè non sono riusciti a partecipare ad importanti riunoni di lavoro o perchè non hanno potuto frequentare le lezioni all’Università. Il viaggio peggiore è stato quello dell’Intercity che da Reggio Calabria andava verso Torino Porta Nuova. Il treno è partito in perfetto orario, alle 21:35 di ieri sera ma non appena è arrivato alle porte di Roma le nevicate degli scorsi giorni lo hanno bloccato e alla fine lo hanno fatto arrivare a destinazione con ben nove ore di ritardo. I passeggeri appena scesi hnno deciso di andare tutti a chiedere il rimborso integrale del biglietto ed erano tutti esausti dopo un viaggio che da molit è stato definito “da terzo mondo”, senza cibo, acqua fresca e bevande calde. Proprio vicino alla Capitale si è accumulato il ritardo maggiore: il treno era atteso a Roma Termini alle 6:43 ma è arrivato solamente alle 14:12.

Sono una ragazza di trenta anni con Laurea triennale in Studi Internazionali e Laurea magistrale in Scienze del governo e dell'amministrazione; ho anche frequentato un Master e vari corsi post laurea. Conosco oltre all'italiano, inglese e francese e il tedesco a livello base. Le mie passioni sono leggere, scrivere di attualità, ambiente e animali e viaggiare per scoprire sempre posti nuovi. Oltre che per Quotidian Post scrivo anche per Prima Pagina on line, Notiziario Estero e Report Difesa. Ho anche un blog personale http://valeryworldblog.com
Potrebbero interessarti anche