Parigi in fiamme, 10 morti e diversi feriti

Dolose le cause dell'incendio

A Parigi un palazzo è andato in fiamme, 10 persone sono morte e altre trenta sono rimaste ferite. Le fiamme altissime hanno allarmato tutto il quartiere e il fumo ha reso l’aria davvero irrespirabile; qualcuno è riuscito a scappare prima che fosse troppo tardi ma per altri purtroppo non c’è stato niente da fare.

Sono stati subito chiamati i soccorsi perché c’era gente che chiedeva aiuto dalle finestre, una scena che sarà impossibile non rivivere migliaia di volte dentro di sé; i più piccoli piangevano mentre i grandi cercavano di aiutare come potevano.

Le fiamme e l’incendio doloso

Le fiamme sono divampate in un edificio di otto piani situato nella rue Erlanger nel sedicesimo arrondissement. Tra i feriti lievi ci sono anche due pompieri. Anche diversi edifici circostanti sono stati evacuati; troppo pericoloso entrare dentro finchè non saranno finite le verifiche di agibilità.

“Per il momento l’ipotesi privilegiata è l’incendio doloso. Una persona è stata arrestata”: lo ha annunciato il procuratore della Repubblica di Parigi, Remy Heitz, mentre i Vigili del fuoco hanno finito di domare le fiamme. Adesso sarà importante capire come mai è stato appiccato l’incendio, quali interessi possono aver spinto questa persona a comportarsi così.

Le indagini

Le indagini proseguono a ritmo serrato, molte persone sono state interrogate e altre lo saranno tra breve. A questo punto niente può essere tralasciato, si cerca di andare il più possibile a fondo della questione.

Secondo alcuna indiscrezioni potrebbe essere una donna psicopatica la responsabile di tutto, ubriaca avrebbe dato fuoco alla casa di un vicino dopo un diverbio e da lì l’incendio si sarebbe propagato al resto dello stabile.

In ogni caso ormai del palazzo non rimane più niente, solo macerie annerite, e bisogna pensare a dove alloggiare i sopravvissuti per la notte. Disagi e ristrettezze adesso affliggono queste persone che hanno perso tutto, hanno bisogno di un luogo caldo dove passare la notte e tanta solidarietà.

Valeria Fraquelli
Sono una ragazza di trenta anni con Laurea triennale in Studi Internazionali e Laurea magistrale in Scienze del governo e dell'amministrazione; ho anche frequentato un Master e vari corsi post laurea. Conosco oltre all'italiano, inglese e francese e il tedesco a livello base. Le mie passioni sono leggere, scrivere di attualità, ambiente e animali e viaggiare per scoprire sempre posti nuovi. Oltre che per Quotidian Post scrivo anche per Prima Pagina on line, Notiziario Estero e Report Difesa. Ho anche un blog personale http://valeryworldblog.com
Potrebbero interessarti anche