Premi del Palmarès Ufficiale di COMICON: ecco tutti i vincitori

Come da tradizione, durante la XXI edizione di COMICON,  sono stati  assegnati i Premi del Palmarès Ufficiale di COMICON che da quest’anno sono  composti:  dai Premi Micheluzzi, con l’obiettivo di ricompensare opere italiane, dai Premi COMICON, dedicati alle opere internazionali, dal  Premio Speciale COMICON alla Carriera e il Premio Speciale COMICON Nuove Strade.

Premi del Palmarès Ufficiale di COMICON: ecco tutti i vincitori

Come da tradizione, durante la XXI edizione di COMICON,  sono stati  assegnati i Premi del Palmarès Ufficiale di COMICON che da quest’anno sono  composti:  dai Premi Micheluzzi, con l’obiettivo di ricompensare opere italiane, dai Premi COMICON, dedicati alle opere internazionali, dal  Premio Speciale COMICON alla Carriera e il Premio Speciale COMICON Nuove Strade.

Composti da 9 riconoscimenti competitivi, sabato 27 aprile, alle 19:30, presso l’Auditorium del Teatro Mediterraneo della Mostra d’Oltremare, si è svolta la cerimonia dei Premi del Palmarès Ufficiale di COMICON . La Giuria composta dalla fumettista Cinzia Ghigliano, dal cantautore Colapesce, dallo scrittore Fabio Genovesi, dal giornalista Alessandro Beretta e dall’attrice Valentina Lodovini ha decretato i vincitori.

 

 

Di seguito le candidature ai Premi del Palmarès Ufficiale di COMICON e i vincitori per ciascuna.

Riportiamo in grassetto e con * i premiati.

PREMI MICHELUZZI (opere italiane)

Miglior Fumetto

  • Super Relax, Dr. Pira (Coconino Press/Fandango)*
  • Ariston, Sara Colaone e Luca De Santis (Oblomov Edizioni)
  • Atto di Dio, Giacomo Nanni (Rizzoli Lizard)
  • L’incanto del parcheggio multipiano, Marino Neri (Oblomov Edizioni)
  • Jonas Fink: Il libraio di Praga, Vittorio Giardino (Rizzoli Lizard)

Migliore Sceneggiatura

  • Il futuro è un morbo oscuro, dr. Zurich, Alessandro Lise e Alberto Talami (Becco Giallo)*
  • Instantly Elsewhere, Lorenzo Palloni (Shockdom)
  • Mercurio Loi #10: “L’uomo orizzontale”, Alessandro Bilotta (Sergio Bonelli Editore)
  • Salvezza, Marco Rizzo (Feltrinelli Comics)
  • Senzombra, Michele Monteleone (Bao Publishing)

Miglior Disegno

  • Tramezzino, Paolo Bacilieri (Canicola)*
  • La Galaverna, Marco Corona (001 Edizioni)
  • Joe Shuster, Thomas Campi (Bao Publishing)
  • Nathan Never: Generazioni #6, Massimo dall’Oglio (Sergio Bonelli Editore)
  • Sofia dell’oceano, Kalina Muhova (Tunué)

Migliore Serie Italiana

  • Mercurio Loi, Alessandro Bilotta e AA.VV. (Sergio Bonelli Editore)*
  • Contronatura vol. 3, Mirka Andolfo (Panini Comics)
  • Caput mundiNero, Michele Monteleone, Dario Sicchio e AA.VV. (Editoriale Cosmo)
  • Blu: Capitolo finale, Angela Vianello (Shockdom)
  • Il Corvo: Memento Mori, Roberto Recchioni e Werther Dell’Edera (Edizioni BD)

Migliore Opera Prima

  • Romanzo esplicito, Fumettibrutti (Feltrinelli Comics)*
  • Non bisogna dare attenzioni alle bambine che urlano, Eleonora Antonioni e Francesca Ruggiero (Eris)
  • Lo fallo perduto, David Genchi (Hollow Press)
  • Storie di uomini intraprendenti e di situazioni critiche, Luca Negri (Eris Edizioni/Stigma)
  • Le terre dei giganti invisibili, Giada Tonello (Edizioni BD)

PREMI COMICON (opere straniere e internazionali)

Migliore Edizione di un Classico

  • Sono un giovane mediocre, Gérard Lauzier, trad. Boris Battaglia (Rizzoli Lizard)*
  • Annalisa e il diavolo, Guido Buzzelli (Coconino Press/Fandango)
  • Barbara, Osamu Tezuka, trad. Roberto Pesci (Edizioni BD)
  • Multiforce, Mat Brinkman, trad. Daniele Ferriero (Hollow Press)
  • Storia della Santa Russia, Gustave Doré, trad. Boris Battaglia (Eris Edizioni)                                

Migliore Graphic Novel Straniero

  • La mia cosa preferita sono i mostri, Emil Ferris, trad. Michele Foschini (Bao Publishing)*
  • Helter Skelter, Kyoko Okazaki, trad. Susanna Scrivo (Dynit Manga)
  • Ragazze Cattive, Ancco, trad. Roberta Barbato (Canicola Edizioni)
  • Sabrina, Nick Drnaso, trad. Stefano A. Cresti (Coconino Press/Fandango)
  • Una sorella, Bastien Vivès, trad. Michele Foschini (Bao Publishing)

Migliore Serie Straniera

  • Berlin vol. 3, Jason Lutes, trad. Valerio Stivè (Coconino Press/Fandango)*
  • Chiisakobe voll. 1-4, Minetaro Mochizuki, trad. Roberta Tiberi (J-Pop)
  • Infinity 8 voll. 1-8, Lewis Trondheim e AA.VV, trad. Isabella Donato (Panini Comics)
  • Mister Miracle vol. 1, Tom King e Mitch Gerads, trad. Giovanni Palilla (RW Lion)
  • Tokyo Alien Bros voll. 1-3, Keigo Shinzo, trad. Asuka Ozumi (Dynit Manga)

Giovani Letture

  • Ariol voll.1-2, Emmanuel Guibert e Marc Boutavant, trad. Caterina Ramonda (Becco Giallo)*
  • Cinque Mondi vol.1, Mark e Alexis Siegel, trad. Caterina Marietti (Bao Publishing)
  • Dove non sei tu, Lorenzo Ghetti (Coconino Press/Fandango)
  • In scena, Raina Telgemeier, trad. Laura Bortoluzzi (Il Castoro)
  • Senzombra, Michele Monteleone e Marco Matrone (Bao Publishing)

Ricordo che il COMICON ha assegnato  il Premio Speciale COMICON 2019 alla Carriera a Giovanni Ticci, maestro del fumetto e storico disegnatore di Tex che per oltre cinquant’anni ha accompagnato generazioni di appassionati delle avventure del ranger del Texas. Mentre il Premio Speciale COMICON 2019 Nuove Strade è stato assegnato ad Eliana Albertini come miglior talento emergente del 2018.