Pulsano, il Comune rimuove panchine del paese per spostarle sulla litoranea

La denuncia di Angelo Di Lena

“Per quanto possa apparire ridicolo e paradossale a Pulsano stanno succedendo cose inverosimili questa estate. Il Comune di Pulsano, infatti, improvvisamente e senza nessun provvedimento di sorta, ha deciso di rimuovere le panchine da Piazza Gabriele D’Annunzio per trasferirle sulla litoranea”. Lo denuncia il consigliere indipendente Angelo Di Lena.

 

Alcune persone avevano pensato ad ignoti ladri autori del “furto del secolo” ed, invece no, erano proprio gli operai del Comune di Pulsano, fotografati da alcuni cittadini nell’atto della rimozione.

Loading...

 

“Nella giornata odierna mi sono recato presso piazza Gabriele D’Annunzio chiamato da un gruppo di cittadini che mi hanno mostrato una situazione a cui stentavo io stesso a crederci – dichiara Di Lena – il Comune senza alcun provvedimento ha rimosso le panchine da Piazza G.D’Annunzio trasferendole sulla litoranea. Una cosa inverosimile.

 

La gente è giustamente arrabbiata, perché non si è provveduto ad una sostituzione con altre panchine, ma ad una privazione dell’arredo urbano. Ciò che è più grave è che molte persone anziane e i bambini del quartiere non potranno più usufruire più di questi piccoli luoghi di aggregazione e ritrovo al fresco nella calda estate di quest’anno.

 

Sicuramente il Comune non ha la disponibilità economiche per i soldi spesi inopinatamente sulla pista pedonale, ma tutto ciò non giustifica un tale comportamento. Non esprimo ulteriori giudizi sulla vicenda lasciando ai cittadini ogni valutazione”.