Putin, il mondo verso il rischio nucleare

L'escalation nucleare è dietro l'angolo

TOPSHOT - Russian President Vladimir Putin speaks on the phone in his office in Saint Petersburg on December 15, 2018 with Artyom Palyanov -- a boy with brittle bone disease who wished to see a bird's eye view of the city. - Earlier the President promised to make his dream come true by sending him on a helicopter tour of the city. (Photo by Alexey NIKOLSKY / Sputnik / AFP) (Photo credit should read ALEXEY NIKOLSKY/AFP/Getty Images)

Il Presidente russo Putin ieri durante il suo annuale discorso alla stampa ha gelato tutti ed ha detto che il nucleare è un rischio che non può essere sottovalutato, soprattutto nel mondo moderno stiamo giocando con il fuoco e l’escalation è dietro l’angolo.

Il nucleare è abusato e viene gestito da alcuni Paesi con leggerezza, come se non si rischiasse niente, ha detto Putin, ma in realtà non è così perché tutte le volte che sfruttiamo le armi nucleari il mondo diventa più insicuro. Con la guerra fredda si pensava che la semplice deterrenza potesse evitare una guerra letale, ma ora non è più così.

I trattati sul nucleare

La decisione degli Stati Uniti di uscire dal trattato Inf, “aumenta l’incertezza”. “Le armi della Russia, ha aggiunto Putin, servono a mantenere la parità strategica e se arriveranno i missili in Europa poi l’Occidente non squittisca se noi reagiremo. Ma io confido che l’umanità avrà abbastanza buon senso per evitare il peggio”.

Putin ha anche puntato il dito contro le ipotesi di “abbassare” la soglia di tolleranza riguardo alle armi nucleari”, perché rappresenta una sconfitta per tutti, vuole dire che qualcosa è andato storto. “Non possiamo sapere, se viene lanciato un missile balistico, se è armato con testata nucleare o meno, e questo ha un impatto sui “nostri sistemi di difesa programmati per rispondere ad un attacco fatale”, ha detto Putin.

No alla russofobia

E’ ora di creare un nuovo clima mondiale che riveda la Russia tra i protagonisti, perché la russofobia è intollerabile e sbagliate, non rispecchia davvero quello che la Russia è, cosa ha fatto per il mondo.

“L’Occidente usa la russofobia e le sanzioni per contenere la potenza della Russia. Non c’è nulla di nuovo, la Russia ha vissuto per tutta la sua storia, nell’800 e nel ‘900, con qualche forma di restrizioni, basta leggere il carteggio dei diplomatici”, ha detto Putin.

Avatar
Sono una ragazza di trenta anni con Laurea triennale in Studi Internazionali e Laurea magistrale in Scienze del governo e dell'amministrazione; ho anche frequentato un Master e vari corsi post laurea. Conosco oltre all'italiano, inglese e francese e il tedesco a livello base. Le mie passioni sono leggere, scrivere di attualità, ambiente e animali e viaggiare per scoprire sempre posti nuovi. Oltre che per Quotidian Post scrivo anche per Prima Pagina on line, Notiziario Estero e Report Difesa. Ho anche un blog personale http://valeryworldblog.com
Potrebbero interessarti anche