Rapina all’Hotel Ritz di Parigi: rubati gioielli dal valore di 4 milioni di euro

Ritrovata parte della refurtiva, due dei rapinatori è ancora in fuga

PhotoCredit: EPA/CAROLINE BLUMBERG

Ieri pomeriggio nella via principale di Parigi “la place Vendôme” cinque rapinatori armati di ascia,  pistole,   fucili,  passamontagna e occhiali da sci hanno assaltato la gioielleria del prestigioso Hotel 5 stelle il Ritz. La refurtiva 4,5 milioni di euro è in mano a uno dei due rapinatori che sono riusciti a dileguarsi, uno a piedi l’altro in motorino.

Nella capitale parigina si è respirata  nuovamente aria di terrorismo. Il prefetto Michel Delpuech si è detto soddisfatto del lavoro dei poliziotti che hanno arrestato la maggior parte della banda. I malviventi sarebbero tre pregiudicati noti già alle forze dell’ordine per precedenti rapine a mano armata.

La ricostruzione

Ieri erano le 18. 30 di un pomeriggio qualunque ma movimentato per via dei saldi. Sedeva nella hall dell’albergo lo scrittore Frederic Beigbeder che stava tranquillamente sorseggiando un aperitivo. All’improvviso sorpreso dagli eventi si è dovuto rifugiare nel seminterrato dove ci sono i garage.

Loading...

Si è visto sbucare dalle porte del bar dell’hotel i rapinatori, dopo essere entrati dal retro non dall’ingresso principale su place Vendôme,  mentre gli altri due aspettavano all’esterno. I malviventi si sono diretti nella galleria del Ritz hanno spaccato il vetro dove erano esposti grandi marche di lusso.

Al momento della fuga, i tre hanno tentato di scappare sempre passando dal retro ma le porte erano bloccate. Hanno quindi lanciato il bottino, di un valore di circa 4 milioni di euro, dalla finestra ai complici rimasti fuori e questi sono fuggiti: uno in auto, una Renault Megane, l’altro in motorino.

Rapina da Film

Hanno agito in pochi minuti hanno arraffato tutto e sono scappati velocemente.  Un dipendente dell’hotel ha riferito alla Bbc: “Abbiamo sentito forte rumore e un gran trambusto in strada. Poi abbiamo visto i passanti rifugiarsi dentro l’albergo, non abbiamo capito nulla finché qualcuno non ci ha riferito che c’era stata una rapina“.  Tre sono stati fermati dai poliziotti di servizio dell’hotel e nella zona intorno alla piazza dove si trova il palazzo di giustizia. Inoltre è stata bloccata la via di fuga la rue Cambon che dal retro dell’hotel porta a place de la Concorde dunque gli Champs-Elysees.

La zona di Place Vendôme è tra le più ricche e lussuose della Villa Lumiere e proprio per questo che è presa  regolarmente di mira dai rapinatori, è stata rafforzata dal 2014 dopo che altri gioiellieri di lusso erano stati rubati proprio in place Vendôme. Ma questo non ha impedito ai malviventi di agire a colpo sicuro. Numerosi gioiellieri espongono i loro preziosi nei saloni del celebre albergo di Parigi dove trascorse l’ultima notte Lady D, prima di morire la notte del 31 agosto 1997 in fuga dai paparazzi dopo essere uscita dallo stesso Ritz su una vettura che si schiantò nel tunnel del Pont de l’Alma.

Una parte del bottino è stata recuperata

Secondo la polizia una parte del bottino è stata recuperata al momento dell’arresto dei 3 uomini dei 5 della banda. Mentre uno dei due è risulta ancora in fuga inoltre, nella concitata fuga ha perso una borsa nella quale erano stati messi gioielli e orologi.

Potrebbero interessarti anche