Revisione auto: procedura, costo e multe

La revisione dell'auto è fondamentale per circolare, ecco dove effettuarla e le sanzioni

Photocredit: Pixabay

La revisione dell’autovettura è un controllo imposto su tutti i veicoli dal Codice della Strada al fine di controllare se il mezzo è idoneo per la circolazione o meno. A partire dal 2018, sono state introdotte alcune novità per recepire la direttiva europea, a partire da chi effettua i controlli. Infatti, il personale deve avere un elevato livello di capacità e competenze, e deve essere indipendente dal centro revisioni. La figura in questione è il responsabile tecnico della revisione. Inoltre, il certificato di revisione, deve riportare il chilometraggio dell’auto al momento della revisione, le carenze riscontrate, il risultato e la data della successiva revisione.

Come si effettua la revisione del veicolo

I controlli vengono effettuati sullo sterzo, sui freni, sull’impianto elettrico, sulla visibilità, sull’usura di assi e sospensione, sul telaio, sul gas di scarico ed equipaggiamenti oltre che sui rumori. Non vengono invece revisionate le bombole GPL, mentre i veicoli a metano necessitano di controlli specifici.

Dove si effettua la revisione dell’auto e i costi

Per effettuare la revisione, si può ricorrere alla Motorizzazione Civile, pagando un corrispettivo di 45 euro tramite bollettino; in un’autofficina specializzata con costi variabili o nei centri autorizzati dalla Provincia, dove è previsto il pagamento di un ammontare fissato dalla legge di 65,68 euro.

In caso di esito positivo del controllo, si potrà circolare liberamente, in caso di esito negativo, invece, si ha un mese di tempo a disposizione per sistemare le carenze del veicolo e sottoporlo ad una nuova revisione. In caso di problematiche gravi, l’utilizzo dell’auto può essere precluso, se non per recarsi da un meccanico.

Circoli senza revisione? Scattano le multe

Circolare senza aver effettuato la revisione, comporta il pagamento di una multa il cui ammontare varia da 159 a 639 euro, ma se il veicolo non ha effettuato più revisioni la multa sale, e va da 1842 a 7396 euro, con la possibilità di fermo amministrativo per 90 giorni.

Quando va effettuata la revisione

Ma ogni quanto tempo deve essere effettuata la revisione? Generalmente, la prima revisione va effettuata dopo 4 anni dalla prima immatricolazione, ed in seguito ogni 2 anni, così come per i veicoli d’epoca o di interesse storico. Invece, per i veicoli destinati al trasporto di persone con numero di posti superiore a nove, per le autovetture adibite al servizio taxi, noleggio con conducente, per gli autoveicoli utilizzati per il trasporto di cose ad uso speciale di massa complessiva a pieno carico superiore a 3.500 Kg, i rimorchi e gli autocaravan di peso complessivo superiore ai 3.500 Kg, gli autobus, le autoambulanze e i veicoli atipici (come possono esserlo le macchinette elettriche leggere) la revisione è da effettuarsi ogni anno.