Rischio crollo ghiaccio sul monte bianco

Annunciato pericolo di scioglimento di una notevole massa di ghiaccio presente sulla vetta del monte bianco

Rischio crollo ghiaccio sul monte bianco

In arrivo un crollo sul monte bianco, 250 metri cubi rischiano di precipitare sopra Courmayeur e provocare un crollo, come previsto dai radar. Questa mattina, infatti, intorno alle dieci e mezza è venuto giù dalla montagna un grosso blocco di ghiaccio. Gli esperti che tenevano sotto controllo il ghiacciaio di Planpincieux. Velocemente 250 mila metri cubi gelati sono in bilico sul fondovalle.

L’ordinanza del sindaco

In via precauzionale il sindaco di Courmayeur Stefano Miserocchi,  aveva emanato un’ordinanza per chiudere la strada della Val Ferret. Il pericolo di crollo preannunciato infatti si è verificato e se ne prevedono di ulteriori in seguito dei cambiamenti climatici. Per evitare gravi disagi è necessario agire in fretta e nel modo più efficace possibile.

Il ghiacciaio “sotto sorveglianza”

Nella giornata di domani, gli esperti provvederanno ad istallare un radar capace di monitorare per l’intera giornata, 24 ore su 24, il ghiacciaio. Si tratta di un dispositivo di alta tecnologia, utilizzato per integrare il monitoraggio fotografico. Tale strumento è capace di segnalare anomalie anche in condizioni di scarsa visibilità e stimare l’aumento della massa ghiacciata. È necessario avere un approccio garantista volto ad evitare il più possibile i danni, sia per i cittadini che per i beni di proprietà di quest’ultimi.

Tali fenomeni dimostrano come i cambiamenti climatici possano influire in modo negativo sulla montagna. Un’aumento costante della temperatura porta ad uno scioglimento sempre più veloce del ghiaccio presente sulle vette. Proprio per questi motivi essa è particolarmente vulnerabile e necessità di essere monitorata costantemente. In quella stessa zona è attualmente sotto sorveglianza anche il ghiacciaio Whympe.

Gli esperti ipotizzano un possibile cedimento anche di questo ghiacciaio. Anche in questa occasione il sindaco del luogo ha emesso un’ordinanza volta a chiudere i sentieri sottostanti per evitare l’accesso.

Leggi anche: Corteo degli operai Whirpool a Napoli