Ritrovato il corpo del bambino affogato dalla mamma russa vicino agli scogli

AFFOGARE

Il corpo del bambino russo affogato dalla madre sarebbe stato rinvenuto a St. Tropez, in Costa azzurra. Dopo il tragico gesto della donna, che giovedi 11 dicembre affogò nel mare di Bussana, nei pressi di Bordighera, suo figlio Seymon di soli 10 mesi. Il cadavere è stato ritrovato, appartiene ad un maschietto di circa 10 mesi con addosso una tutina uguale a quella che indossava il piccolo russo.

La donna, madre del piccolo Semyon, Natalia Sotnikova, è rea confessa, al momento si trova in carcere a Genova Pontedecimo con la pesante accusa di omicidio volontario e occultamento di cadavere.

Loading...

Il caso viene seguito dalla Procura di Imperia in collaborazione con l’ufficio di Draguignan, in Francia. Il nuovo compagno della madre dovrà riconoscere la salma del piccolo Seymon nelle prossime ore.

Il padre biologico dovrà riconoscerlo successivamente, attualmente è tornato in Russia. Sarà invece negato alla madre del piccolo, Natalia Sotnikova, il riconoscimento. La donna è reclusa in carcere con l’accusa più grave che una persona può ricevere infanticido.