Russia, evacuati più di 10mila civili dalle zone di Donetsk e Lugansk

Mizintsev conferma l'evacuazione di più di 10mila cittadini

Nelle ultime 24 ore un totale di 10.617 persone, tra cui 1.421 bambini, sono state evacuate nel territorio della Federazione Russa dalle aree pericolose delle Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk; e dall’Ucraina senza la partecipazione delle autorità ucraine“. Lo ha affermato il generale Mizintsev, impegnato nella zona.

Russia, evacuati più di 10mila persone tra cui 1.400 bambini

- Advertisement -

Gli organi federali delle autorità, le regioni russe e varie organizzazioni pubbliche hanno ricevuto 198 richieste di evacuazione verso la Russia, le repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk, nonché i territori sotto il controllo russo a Zaporozhye, Nikolayev, Kharkov e Kherson“, ha detto Mizintsev all’agenzia di stampa Tass.

In tutto, 1.114.318 persone, tra cui 199.348 bambini, sono già state evacuate dall’inizio dell’operazione militare speciale“. Ha precisato il generale Mizintsev.

- Advertisement -

Intanto il New York Times ha riportato che l’intelligence Usa ha fornito il supporto necessario per eliminare generali russi impegnai al fronte. Gli ucraini supportati dagli americani hanno eliminato più di 12 alti ufficiali, colpiti durante le manovre militari russi.

Al momento non è arrivata la replica della diplomazia russa, il cui principale esponente Sergej Lavrov è impegnato a cercare di mantenere buoni rapporti con i paesi dell’Asia centrale. Lo riporta la Rossiyskaya Gazeta.