Sale la tensione in Medioriente, il conflitto potrebbe spostarsi in Libano

Israele potrebbe concentrarsi sul Libano dopo Gaza

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha detto che farà “tutto il necessario per ripristinare la sicurezza a nord” di Israele dopo i recenti scontri a fuoco con Hezbollah sul confine con il Libano. Questa dichiarazione fa il paio con quella di un dirigente dell’esercito dello stato ebraico che, nella giornata di ieri, aveva rilasciato alla stampa estera dichiarazioni secondo le quali Israele “dovrebbe spostare il focus da Gaza al Libano“.

Va ricordato come la situazione tra Libano e Israele sia molto tesa, infatti il leader di Hezbollah, Sayyed Hassan Nasrallah, ha già avvertito in precedenza Israele di non lanciare un guerra su vasta scala contro il Libano.

- Advertisement -

Parlando ai soldati schierati al confine settentrionale di Israele con il Libano, Netanyahu ha detto che il suo governo “farà di tutto” per consentire alle famiglie “di tornare a casa in sicurezza” e sapere che Israele non può essere “incasinato“.

Faremo tutto il necessario. Naturalmente, preferiamo che questo avvenga senza un’ampia campagna, ma questo non ci fermerà“, ha aggiunto il premier israeliano. Intanto, nel primo pomeriggio di oggi, il dirigente di alto livello di Hezbollah Wissam Tawil è stato ucciso, secondo quanto riferito dalla BBC, in un attacco di droni israeliani nel sud del Libano.

Highlights marzo 2024 Boomerang

BATWHEELS – STUNT “CHIAMIAMOLE BATWHEELS”Tutti i giorni alle 18.05.Prosegue su Boomerang (canale 609 di Sky) un imperdibile appuntamento dedicato ai mitici veicoli di Batwheels.Tutti...