Sava – 16enne vittima di profili hard

"Se mi paghi sto zitta e non faccio leggere i messaggi a tua moglie", questa la formula utilizzata per ricattare gli uomini

La vicenda

Qualcuno le avrebbe rubato le foto su Facebook e, spacciandosi per lei, avrebbe fatto delle hot chat per poi ricattare gli uomini con la celebre formula:

Se mi paghi sto zitta e non faccio leggere i messaggi a tua moglie“.

 

Con molta probabilità, in tale contesto, sarebbero finite anche le foto della minorenne ignara di tutto ciò.

 

A denunciare l’accaduto alla polizia postale, i genitori della ragazzina, i quali sarebbero stati avvisati da un amico contattato da una “ragazza” che aveva un profilo con le foto della figlia.

 

Un “clone” che ricattava e chiedeva soldi in cambio di videochat hard.

Potrebbero interessarti anche