Scandalo Panama Papers

280d80a3-ed48-4b7f-8612-937dd3e9fedd_medium

Una gola profonda dello studio legale panamense  Mossack Fonseca,  ma con uffici in molte città del mondo, ha fatto scoppiare questa mattina lo scandalo Panama Papers: sono stati svelati i nomi di potenti e società con conti off shore nel paradiso fiscale di Panama.

I dati trafugati sono davvero tantissimi e sono stati portati alla luce grazie ad una inchiesta di un gruppo di giornalisti riunito in un consorzio di reporter internazionali: si sta profilando uno scandalo finanziario a livello mondiale che riguarderebbe anche alcuni tra i potenti della Terra e alcune società accusate di fare affari illeciti  con il terrorismo internazionale.

Loading...

Tra i possibili coinvolti spuntano nomi eccellenti tra i quali quelli del padre del Primo Ministro britannico David Cameron e di Vladimir Putin, ma la lista è lunghissima e potrebbe riguardare fino a 11,5 milioni di documenti fino ad oggi tenuti segreti. Tra gli altri possibili coinvolti ci sarebbero il calciatore Messi, l’attore di film d’azione Jackie Chan, il Presidente cinese, il Re  del Marocco, il Re dell’Arabia Saudita e moltissimi altri.

Gli avvocati del Cremlino hanno fatto sapere che difenderanno il Presidente Putin  da queste accuse infamanti che considerano un vero e proprio complotto contro l’intera Russia.

Ci sarebbero anche 800 italiani coinvolti, perché proprietari di conti in alcune banche panamensi fortemente sospettate di essere usate come deposito di soldi sottratti illecitamente al fisco e di essere depositarie dei conti di alcuni malavitosi con legami con il terrorismo internazionale e con signori della guerra senza scrupoli.

Nella lista dei Panama Papers ci sono anche 33 nomi di persone fisiche e società che compaiono nella lista nera del governo degli Stati Uniti per i loro legami con i capi di alcune delle più terribili organizzazioni terroristiche mondiali e con i  cartelli della droga messicani.

Se tutti i dati della lista fossero confermati i Panama Papers potrebbero dare il via al più grande scandalo di natura finanziaria degli ultimi tempi.

Sono una ragazza di trenta anni con Laurea triennale in Studi Internazionali e Laurea magistrale in Scienze del governo e dell'amministrazione; ho anche frequentato un Master e vari corsi post laurea. Conosco oltre all'italiano, inglese e francese e il tedesco a livello base. Le mie passioni sono leggere, scrivere di attualità, ambiente e animali e viaggiare per scoprire sempre posti nuovi. Oltre che per Quotidian Post scrivo anche per Prima Pagina on line, Notiziario Estero e Report Difesa. Ho anche un blog personale http://valeryworldblog.com