Sconto in bolletta Luce e gas, come ottenerlo

Agevolazione e sconti nelle bollette di Luce e Gas, da oggi è possibile risparmiare

Photocredit: Pixabay

La pandemia di coronavirus ha notevolmente influenzato il nostro paese e l’economia. Soprattutto i costi e le spese anche quelle più elementari aumentano sempre di più tra queste anche le bollette di luce e gas che non tardano ad arrivare, ma per fortuna esistono delle agevolazioni e degli sconti da cui possiamo beneficiare vediamo come fare.

Luce e gas: come ottenere lo sconto in bolletta

Le agevolazioni sono previste nel Decreto Rilancio e pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale, prevedono sconti sulle utenze di gas e luce ma tutto dipende dalla dichiarazione dei redditi ovvero il Modello ISEE che dovrà essere consegnato insieme alla domanda.

Per poter ottenere lo sconto in bolletta è necessario compilare il proprio modulo sul portale ARERA (Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente) il quale poi dovrà essere consegnato al proprio comune di residenza o al patronato Caf.

Gli sconti previsti

Gli sconti variano in base al nucleo familiare e al reddito nello specifico:

  • nucleo familiare composto da due persone 125 euro di sconto;
  • nucleo familiare composto da quattro persone 148 euro di sconto;
  • nucleo familiare composto da cinque persone 173 euro di sconto;
  • soggetti affetti da patologie mediche sconto previsto tra i 185 e i 663 euro a seconda dei casi;

Bonus Luce per famiglie con disagio economico

Possono ottenere l’agevolazione tutti i clienti intestatari di una fornitura elettrica per l’abitazione di residenza che soddisfano le seguenti richieste:

  • fino a 3 kW, per un numero di persone residenti fino a 4;
  • fino a 4,5 kW per un numero di persone residenti superiori a 4;
  • Con un certificazione ISEE fino a 8.265 euro;
  • oppure 20.000 euro con più di tre figli a carico;

Bonus gas chi può beneficiarne

Possono ottenere lo sconto tutti i clienti titolari di una fornitura diretta o indiretta (impianto condominiale) che hanno le seguenti caratteristiche:

  • Nucleo familiare con reddito non superiore a 8.265 euro;
  • Nucleo familiare con tre figli a carico e reddito non superiore a 20.000 euro;
  • misuratore gas di classe non superiore a G6 (portata del contatore);

Dove trovare i moduli per presentare la domanda?

I moduli possono essere scaricati su SGAte (il sistema informativo attraverso il quale vengono gestite le operazioni e verificati i requisiti per l’erogazione del bonus) oppure presso il proprio Comune.

Si può utilizzare un unico modulo per richiedere il bonus elettricità/gas/acqua?

Sì. E’ possibile utilizzare un unico modulo (modulo A) per richiedere sia il bonus per disagio economico per le forniture elettrica, gas e idrica.

Come verificare che il bonus sia stato concesso e venga corrisposto?

Lo stato di avanzamento della propria richiesta di bonus può essere verificato:

  • presso l’Ente dove è stata presentata la richiesta (il Comune di residenza, il CAF) con la ricevuta rilasciata alla consegna della domanda;
  • chiamando il numero verde 800.166.654 fornendo il codice fiscale o il numero identificativo della richiesta;
  • sul sito www.bonusenergia.anci.it, nella sezione riservata “Controlla on line la tua pratica” cui si accede con il proprio codice fiscale e le credenziali di accesso.
    Le credenziali (User ID e password) vengono rilasciate dal Comune o dal CAF presso cui si è presentata la richiesta per il bonus.