Sempre più armi tra i personaggi e i mattoncini Lego

6c7b2a0c2a429b108c6e57b306e87e6c-k7NB-U431801070791576Un-593x443@Corriere-Web-Sezioni

I mattoncini Lego, un tempo gioco per soli ragazzini prodotti da un’azienda danese, da oggi sta diventando sempre più violento con personaggi armati di pistole e spade, forse un progetto per mantenere l’attenzione dei bambini nell’era digitale.

Il team dell’Università di Canterbury critica le scelte brutali dagli scenari di guerra, togliendo il sorriso ai pupazzi sostituendoli con visi arrabbiati e violenti, con un utile al netto pari a 1,4 miliardi di dollari.
Dal 1989 ad oggi, il kit più popolare tra i giochi dei bambini, ha subito dei cambiamenti adeguandosi alle esigenze di mercato, passando dai pirati ai cannoni, per poi passare agli arpioni e finire al set di Guerre Stellari del 1999.

Loading...

«Il conflitto fa parte del gioco, come la costruzione e la fantasia. Cerchiamo sempre di usare lo humour, quando è possibile, per abbassare il livello dello scontro». Con queste parole si giustificano i responsabili di un progetto che non vede una fine.

ANTONIO AGOSTA

Potrebbero interessarti anche