Sicurezza stradale: presto obbligatori i dispositivi anti abbandono

il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Toninelli ha anticipato la modifica del'articolo 172 del Codice della Strada.

Luxury baby car seat for safety with happy kid

Sicurezza stradale: presto obbligatori i dispositivi anti abbandono, per evitare drammi legati al dimenticarsi il bambino in auto.

Il dispositivo dotato di sensori per segnalare la presenza del bambino in auto sarà presto obbligatorio. Parola del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli. Infatti ha deciso di accogliere la petizione presentata dall’associazione “Il Salvagente”.

La raccolta firme viene accolta dal Ministero dei Trasporti

A maggio avevano lanciato la petizione su Change.org e raccolto ben 5mila firme in poco tempo. Successivamente questa raccolta firme venne inviata al Parlamento italiano, al Ministero dei trasporti e alla Comunità Europea.

Richiesta avvenuta dopo la morte di una bambina a Pisa, dimenticata in auto e uccisa dal forte calore creatosi nell’abitacolo.

Loading...

“Un dramma che avviene indipendentemente dalla volontà e che va fermato con la prevenzione. Chiesto anche l’obbligo del registro elettronico per le scuole dell’ infanzia e per i nidi che avvisino i genitori in caso di assenza per rintracciare il bambino”. Comunica l’associazione.

Il Salvagente ha lanciato una App l’anno scorso, che avverte con un allarme se il bambino non è presente a scuola o al nido. La si può richiedere direttamente all’associazione in quanto non è presente sugli store digitali.

Come funziona questo sensore

Il dramma degli scorsi mesi ha visto necessaria la presenza di questo dispositivo già negli USA. Per ora non possiamo sapere il fornitore, nello specifico però sappiamo che si tratta di un sensore che rileva la presenza del bambino a bordo. Dopo che l’auto si è chiusa, invia un messaggio al proprietario.

Il suo costo si aggirerà intorno ai 100 euro, sui quali lo Stato applicherà Iva agevolata o particolari contributi. Mai più bambini dimenticati in auto quindi.

“È con una nota di orgoglio che annuncio che stiamo lanciando una campagna per la sicurezza dei nostri bambini. Sono un papà che, come tanti, vive in tempi complicati e stressanti che possono portare a distrazioni, la vita dei nostri figli vale il costo di 100 euro ad Iva agevolata.” Afferma il Ministro, concludendo che il disegno di legge, che apporterà varie modifiche al Codice della Strada, potrà diventare legge già in autunno.