Smatphone Android, scoperto un malware

Nuova minaccia on line

Alcuni ingegneri informatici avrebbero scoperto che negli smartphone con sistema operativo Android avrebbe albergato per anni un malware, virus malevolo che ha trasformato i device Android in dispositivi spia e per anni ha rubato dati privati e sensibili da utenti di tutti i tipi, anche militari, attivisti e funzionari governativi.

Si  sospetta che dietro il virus, chiamato Pallas, ci sia un gruppo di hacker libanesi molto probabilmente legato al governo di quel Paese; secondo un rapporto dettagliato della Electronic Frontier Foundation e Lookout security sin dal 2012 sarebbero in atto campagne molto aggressive per installare i dispositivi Android con virus e spyware e spiare utenti ignari di tutto.

Il virus è stato progettato e realizzato da un gruppo di hacker denominato Dark Caracal  e il suo funzionamento non è differente da quello di molti altri virus simili: una volta preso il controllo del terminale, il software inizia ad acquisire e a trasmettere informazioni all’insaputa della vittima. L’utente usa il suo dispositivo elettronico come sempre ma non si accorge che gli hacker a migliaia di chilometri di distanza tuba tutti i dati sensibili come numeri di carte di credito, conti bancari, password per accedere agli account social; i pirati informatici possono scrivere sui nostri profili social a nostra insaputa e ingannare i nostri contatti facendo cadere la colpa su di noi.che tutti

Loading...

I tecnici stanno cercando di porre rimedio alle falle del sistema Android ma ci vorrà ancora del tempo prima che tutte le crepe vengano riempite; nel caso di virus informatici è molto difficile capire come fare per rendere sicuro il sistema, senza contare che i pirati informatici possono facilmente immettere nel sistema il virus sotto un altro nome.

Il virus sarebbe partito da un server delle istituzioni libanesi non protetto e si sarebbe diffuso a macchia d’olio attraverso false applicazioni di messaggistica istantanea scaricabili attraverso il servizio Google Play Store.

Sono una ragazza di trenta anni con Laurea triennale in Studi Internazionali e Laurea magistrale in Scienze del governo e dell'amministrazione; ho anche frequentato un Master e vari corsi post laurea. Conosco oltre all'italiano, inglese e francese e il tedesco a livello base. Le mie passioni sono leggere, scrivere di attualità, ambiente e animali e viaggiare per scoprire sempre posti nuovi. Oltre che per Quotidian Post scrivo anche per Prima Pagina on line, Notiziario Estero e Report Difesa. Ho anche un blog personale http://valeryworldblog.com
Potrebbero interessarti anche