Sposi ricevono 9mila euro alle nozze e non li versano subito: multati per evasione

Una coppia di sposi è stata multata per non aver dichiarato i regali di nozze

È da giorni che ormai si parla della vicenda di due giovani sposi, che hanno ricevuto 9mila euro ( regalo degli invitati attraverso le buste) il giorno delle nozze e sono stati multati per evasione fiscale dall’Agenzia delle Entrate. Prima si parlava di una bufala, ma l’assurda notizia è invece stata confermata dai diretti interessati, Giulia e Nicola.

La ricostruzione della vicenda

La coppia è convolata a nozze nel 2014, ricevendo per l’occasione diverse “buste” contenenti soldi in contanti dagli invitati al ricevimento, come si è solito fare. La sposa, immediatamente dopo le nozze è partita grazie ad una borsa di studio, depositando i soldi solo dopo un mese, dato che nemmeno il marito aveva pensato di farlo. 

L’Agenzia delle Entrate ha effettuato alcune verifiche in seguito al ritardo, accusando gli sposi di evasione, reputando i soldi in questione dei “guadagni in nero”. In questo caso, l’onore della prova spetta agli sposi, che per l’assistente tributarista non hanno saputo confermare quanto affermato ed è arrivata la sanzione di 4mila euro.

Le dichiarazioni della sposa

La sposa, ha poi effettuato alcune precisazioni. L’accertamento dell’agenzia delle entrate è stato notificato alla coppia solo a dicembre 2019, ecco perché la vicenda è stata resa nota solo ora; la cifra era composta da 4mila euro in contanti e5mila in assegni.

Per poter reperire, però, le matrici di assegni vecchi di 5 anni occorrono fino ai 3 mesi, e gli sposi dopo la convocazione di ottobre avrebbero dovuto produrre la documentazione richiesta entro il 5 dicembre per non incappare nella multa, cosa quasi impossibile.

Per l’agenzia delle entrate, che ha richiesto anche il certificato di nozze dei due, l’unico modo per dimostrare un legame dei soldi con il matrimonio sarebbe stato effettuare il deposito lo stesso giorno del matrimonio. In più, non sono state ritenuti rilevanti le dichiarazioni di amici e parenti a riguardo, che hanno espresso la loro volontà di effettuare la donazione ai neo sposi.