Spray urticante e panico. Dramma al concerto di Sfera Ebbasta: sei morti.

L'uso dello spray urticante ed il caos hanno portato a sei vittime e decine di feriti.

Sfera, caos, morti
Soccorsi ai feriti prima del concerto di Sfera Ebbasta

Il bilancio sembra provenire da una zona di guerra: 6 morti e oltre cento feriti. Eppure, la tragedia è accaduta a Corinaldo, nei pressi di Ancona, prima del concerto del trapper Sfera Ebbasta.

Nella discoteca “Lanterna Azzurra” erano presenti circa 1400 persone, prevalentemente adolescenti, in spasmodica attesa di Sfera Ebbasta. Troppe secondo i Carabinieri, che puntano il dito sull’organizzazione rea di aver venduto troppi biglietti rispetto agli effettivi posti.

Ma il dramma non si sarebbe svolto se non fosse stato spruzzato dello spray urticante in mezzo alla folla. Il caos che ne è seguito ha causato la morte di Asia Nasoni, 14 anni; Daniele Pongetti, 16 anni; Benedetta Vitali, 15 anni; Matttia Orlandi, 15 anni; Emma Fabini, 14 anni ed Eleonora Girolimini, 39 anni. Tra i feriti si contano anche 12 codici rossi, di cui ben 7 in pericolo di vita.

Un dramma che poteva essere evitato.

Secondo le prime ricostruzioni, la tragedia si sarebbe svolta nei pressi un ponticello che collega la discoteca al parcheggio. I ragazzi, nella fuga, si sarebbero accalcati e la balaustra avrebbe ceduto, lasciandoli cadere nel fossato. Una caduta lieve, soltanto un metro, ma i primi a cadere sono rimasti schiacciati dal peso degli altri.

Le testimonianze parlano di scene raccapriccianti, con all’interno ragazzi che non riuscivano a respirare ed i buttafuori che dicevano loro di rientrare, mentre all’esterno vedevano i corpi dei loro amici rimanere schiacciati.

Il tutto prima ancora che Sfera Ebbasta salisse sul palco, all’inizio di quella che sarebbe dovuta essere una serata di svago e che ora, invece, non farà che generare polemiche.

È stato istituito un numero di emergenza per qualsiasi tipo di richiesta e informazione relativo alla tragedia: 368 747 16 97.

Potrebbero interessarti anche