Stan Lee :il padre della Marvel e la sua causa miliardaria agli ex Soci.

Il creatore di Spiderman accusa due dei suoi dirigenti di avergli rubato la sua identità e il suo nome.

Stan Lee è un uomo di 95 anni conosciuto quale creatore dei personaggi fantastici appartenenti all’universo Marvel. Lee a suo tempo fu co-fondatore della società: Pow! Entertainment. Oggi, a suo dire, la stessa società gli rema contro.

Il padre di Spiderman accusa di cospirazione due dei suoi dirigenti che hanno rubato in maniera fraudolenta la sua identità e il suo nome

con l’intento di compiere una “vendita fittizia” ad una società cinese. Il defraudato Lee sottolinea che si trattava dell’acquisizione di POW! ad opera della Camsing International nell’anno 2017. Gli accordi di questa vendita però non sarebbero stati resi noti a Lee da parte del CEO Shane Duffy e del co-fondatore Gill Champion. Il periodo dell’accordo coincideva con un momento doloroso per Lee. In quell’anno subiva la perdita della moglie e poco dopo si ritrovò a dover affrontare una degenerazione maculare. A causa del conseguente peggioramento della vista, Lee venne dichiarato legalmente cieco nel 2015, ma i suoi soci si approfittarono della situazione delicata. Lee scopre tutto ciò e non ci pensa un attimo.

Loading...

Fa subito causa ai suoi oramai ex-soci. Chiede l’annullamento del contratto ed un risarcimento danni per oltre un miliardo di dollari.

I due ex-soci, Duffy e Champion, ingannarono Lee a tal punto da fargli firmare dei documenti per la cessione del suo nome in relazione alle opere create dalla società. Insomma il celebre creatore Stan Lee, di casa Marvel, si ritrova a dover combattere e punire il cattivo di turno, proprio come i suoi supereroi, affinché trionfi la giustizia. E sicuramente ci sarà un lieto fine..oppure no?

Potrebbero interessarti anche