La superluna star della notte di San Lorenzo

Super_Luna_(7148020767)

Alle 20.09, del 10 agosto, sarà possibile assistere ad uno spettacolo meraviglioso: la superluna.

Domenica sarà la notte di San Lorenzo, evento estivo atteso da grandi e piccini.

Tutti aspettano la “notte delle stelle cadenti”: le coppie per scambiarsi effusioni, i bambini per meravigliarsi ed esprimere desideri, i più agée per ricordare e perdersi nel passato …

Loading...

Il prossimo 10 agosto, però, il cielo vedrà protagonista anche la Luna, o meglio, la superluna, che sicuramente ruberà la scena alle tanto attese “lacrime di San Lorenzo”.

Tempo permettendo, dato i continui temporali di questa pazza estate, la gigante luna potrà essere osservata anche ad occhio nudo.

La superluna, circa il 30% più luminosa del solito, si posizionerà nel tratto della sua orbita più vicino alla Terra e in coincidenza della luna piena. Il suo bagliore offuscherà le meteore meno brillanti, impedendo così una chiara visione delle stelle cadenti.

Alle 20.09 del 10 agosto la luna raggiungerà la minima distanza dal nostro pianeta, a soli 357mila chilometri, diventando la più luminosa e grande dell’anno.

Chi non avrà la possibilità di godere dello spettacolo della superluna, potrà rimediare assistendo a quello dell’ 8 settembre. La superluna è prevista anche per il 14 novembre del 2016.

Amanti della fotografia e delle emozioni, mettete in agenda l’appuntamento del 10 agosto: lo spettacolo è assicurato!

 

A volte forse ... un po’ sopra le righe, ma questa caratteristica mi permette di adattarmi alle situazioni più varie. Sono Carmela Giordano, ma preferisco essere chiamata Carmen, ormai è tutta la vita che mi presento così e a volte mi sbagliano anche i documenti, ma non fa niente, si correggono. Nel 2001 mi laureo il psicologia presso l’ateneo di Urbino. Il lavoro di tesi mi porta ad avvicinarmi ad un mondo “senza parole” fatto di sensazioni, ad un mondo dove … “non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi” (da Il piccolo principe). Divento insegnante di massaggio infantile e socia dell’AIMI, Associazione Italiana Massaggio Infantile. Negli anni, conseguo altre certificazioni, perfezionamenti e specializzazioni. Con la tesi di specializzazione, discussa nel novembre del 2008, riesco ad unire le due passioni della vita: il teatro, con lo studio del "Metodo Stanislavskij" e la psicologia, con l’ottica Funzionale. Nel tempo mi sono occupata di tanti ambiti diversi: clinica, formazione, psicodiagnosi, marketing ed organizzazione di eventi, editoria ed altro.